“Flay Torino”: a luglio oltre 360 mila passeggeri in meno a Caselle. Estate “nera” per l’aeroporto

Caselle

/

10/09/2018

CONDIVIDI

Le ragioni del significativo calo del traffico all'aeroscalo di Caselle sono quelle note, sostiene l'associazione: i tagli effettuati da Alitalia, il ridimensionamento di Blue Air e le chiusure di Tarom e Turkish Airlines

E’ da dieci mesi che l’aeroporto di Caselle registra un saldo negativo per quanto concerne il traffico nell’aeroscalo: il mese di luglio 2018 si è chiuso a quota 364 mila passeggeri in calo del 6.3% rispetto ad un anno fa, con un trend destinato a proseguire nel mese di Agosto stando ai rilievi effettuati dai membri dell’associazione. A sostenerlo è “Fly Torino” un’associazione creata da appassionati e professionisti del mondo dell’aviazione per far volare Torino, il Piemonte e le sue aziende, e per far decollare il turismo nella Regione. In termini assoluti il traffico di Caselle è tornato al livello del luglio 2016, e posiziona lo scalo piemontese al sedicesimo posto in Italia, un livello lontanissimo da quelle che dovrebbero essere le naturali aspirazioni della quarta area metropolitana d’Italia.

In termini percentuali, il traffico in Italia è cresciuto del 3.3% a Luglio: in dettaglio sono cresciuti gli altri aeroporti gestiti da F2i a cominciare da Malpensa e Napoli, grazie ad accordi commerciali virtuosi con i principali player del mercato sia tra le compagnie major che low cost, mentre a Caselle si è puntato su altri operatori che stanno mostrando tutti i loro limiti nella gestione e nella programmazione soprattutto delle tratte internazionali.

Le ragioni del calo di Caselle sono quelle note da un anno a questa parte: i tagli di Alitalia, il ridimensionamento di Blue Air (che da fine ottobre sospenderà anche i voli per Madrid, Stoccolma, Trapani e Reggio Calabria), le chiusure di Tarom e Turkish Airlines.
I primi segnali positivi arrivano con l’orario invernale grazie alle novità di easyjet (Napoli e Berlino), Ryanair (Fez) e Volotea (Napoli): Caselle può riprendere quota, ma deve guardare ai vettori leader del mercato italiano ed europeo, al pari di tutti gli altri scali del gruppo F2i e non solo.

Dati Assaeroporti consultabili qui: http://www.flytorino.it/statistiche-2/

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...

19/10/2019

Approda ad Agliè il tour di Lia Laghi, l’educatrice che promuove la conoscenza del linguaggio dei cani

Sabato 26 ottobre farà tappa in Piazza Castello ad Agliè il tour di Lia Laghi, educatrice […]

leggi tutto...

19/10/2019

Grande partecipazione alla cena solidale in favore del Gruppo Abele nella cornice spirituale della Certosa 1515

La grande partecipazione di pubblico all’annuale cena a favore del “Gruppo Abele” fondato da don Luigi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy