Finisce in cella il mago delle truffe on line

Favria

/

17/06/2015

CONDIVIDI

Il presunto truffatore aveva organizzato a Favria una festa di battesimo pagata solo in parte

E’ finito in carcere il “mago” delle truffe online, lo stesso che lo scorso anno aveva organizzato a Favria una festa di battesimo pagata solo in parte. A.G. 30 anni, residente a Pianezza è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Rivoli in seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla procura di Arezzo.

Il prossimo primo luglio si svolgerà l’udienza al tribunale di sorveglianza di Torino. Il giudice dovrà stabilire se accogliere o meno la richiesta avanzata dalla difesa sull’affidamento ai servizi sociali. Il “mago delle truffe online” doveva scontare tre anni ma il suo legale è riuscito a far ridurre la pena a due anni in virtù del fatto che, il più delle volte, il truffatore ha in seguito risarcito le vittime.

In Canavese l’uomo aveva colpito a Favria. Un anno fa aveva organizzato una festa in occasione del battesimo della nipotina ordinando avvalendosi dei servizi di un fioraio di Rivarolo e di una coppia di ristoratori di Agliè. Sei mila euro in tutto, tra affitto del locale, catering e fiori. La somma è stata liquidata solo parzialmente.

Il presunto truffatore era da tempo nel mirino della polizia postale e delle procure di Torino e Ivrea. La prima denuncia a carico dell’uomo è stata sporta da una donna di Enna dalla quale l’uomo aveva acquistato capi di abbigliamento per 6 mila euro, acquistati on line e mai pagati. Gli inquirenti sono convinti che il raggiro sia stato ripetuto più volte.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy