Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

25/02/2020

CONDIVIDI

Si tratta complessivamente di 32 lavoratori, che svolgeranno un massimo di 260 giornate di lavoro nel corso di un anno, affiancando il personale dei comuni nello svolgimento di attività temporanee o straordinarie per interventi nel campo dell’ambiente. L'indennità giornaliera è di 24,74 euro lordi per 5 giorni la settimana

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte per i progetti presentati per i cosiddetti Cantieri di lavoro over58 (riservati ai disoccupati con 58 anni compiuti) e stanno ora pubblicando avvisi per le chiamate pubbliche per la selezione dei lavoratori, che si terranno presso le sedi degli enti promotori capofila (comuni ed Unioni Montane) con il seguente calendario: martedì 10 marzo ore 9,00 – Unione montana Valli Orco e Soana – Pont Canavese (3 lavoratori: 2 Pont 1 Noasca); venerdì 13 marzo ore 9,00 – Comune di Castellamonte (3 lavoratori); lunedì 16 marzo ore 8,30 – Comune di Vidracco (1 lavoratore); lunedì 16 marzo ore 11 – Unione montana Val Gallenca – Prascorsano (3 lavoratori: 1 Valperga, 1 Pertusio, 1 Prascorsano, Canischio e San Colombano Belmonte); martedì 17 marzo ore 9 – Unione montana Gran Paradiso – Locana (6 lavoratori: 2 Alpette, 2 Locana, 1 Ribordone, 1 Sparone); martedì 17 marzo ore 15,30 – Comune di Traversella (1 lavoratore); giovedì 19 marzo ore 9 – Comune di Cuorgnè (3 lavoratori); giovedì 19 marzo ore 15 – Comune di Mazzè (3 lavoratori); venerdì 20 marzo ore 8,30 – Unione montana Alto Canavese – Rivara (4 lavoratori: 2 Forno, 1 Rivara, 1 Pratiglione); lunedì 23 marzo ore 9 – Comune di San Giusto Canavese (2 lavoratori); martedì 24 marzo ore 9 – Comune di Rivarolo Canavese (3 lavoratori).

Si tratta complessivamente di 32 lavoratori, che svolgeranno un massimo di 260 giornate di lavoro nel corso di un anno, affiancando il personale dei comuni nello svolgimento di attività temporanee o straordinarie per interventi nel campo dell’ambiente (ad esempio valorizzazione del patrimonio ambientale attraverso attività forestali e vivaistiche, di rimboschimento, di sistemazione montana, di tutela degli assetti idrogeologici e valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, extraurbano e rurale, compresa la relativa manutenzione straordinaria.)
L’indennità giornaliera, per un impegno di 5 ore al giorno per 5 giorni la settimana, sarà di 24,74 euro lordi per ogni giornata effettivamente lavorata, oltre ai contributi di legge.

I candidati dovranno avere i seguenti requisiti, maturati all’atto della convocazione presso l’ente promotore: aver compiuto i 58 anni di età e non aver maturato i requisiti pensionistici; essere residenti in via continuativa sul territorio della Regione Piemonte nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda; essere disoccupati ai sensi del D.lgs. 150/20151 e iscritti presso il Centro per l’Impiego; non essere percettori di ammortizzatori sociali; non essere inseriti in altre misure di politica attiva, compresi altri cantieri di lavoro. Sono inclusi tra i destinatari dei cantieri over58, anche i beneficiari di misure di sostegno al reddito come il Reddito di Inclusione (REI) o Reddito di Cittadinanza.

I candidati dovranno presentarsi puntualmente alla chiamata dotati di Documento di identità in corso di validità, Codice Fiscale, Estratto Contributivo INPS aggiornato (in visione). Avranno la priorità i residenti presso i comuni sedi di cantiere. Informazioni presso i Centri per l’Impiego di Cuorgnè e Ivrea e presso gli enti promotori.

Leggi anche

05/04/2020

Coronavirus, 47 i decessi nelle ultime 24 ore e 434 i pazienti guariti. I morti sono in tutto 1.191

Coronavirus, 47 i decessi nelle ultime 24 ore e 434 i pazienti guariti. I morti sono […]

leggi tutto...

05/04/2020

Coronavirus, gira la notizia di una nuova (falsa) ordinanza regionale. Non c’è nessun nuovo decreto

I canali ufficiali della Regione Piemonte avvisano che il cosiddetto decreto numero 37 del 5 aprile […]

leggi tutto...

05/04/2020

Coronavirus: le ex Ogr di Torino ospiteranno 92 posti letto. La Fondazione San Paolo stanzia 3 milioni

Coronavirus: le ex Ogr di Torino ospiteranno 92 posti letto. La Fondazione San Paolo stanzia 3 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy