Fiano: la “gang” dei bancomat torna a colpire. Questa volta l’ordigno ha distrutto la filiale Unicredit

Fiano

/

13/06/2016

CONDIVIDI

La bomba si è rivelata troppo potente. Il boato ha svegliato i residenti del centro storico. I ladri sono fuggiti dopo aver arraffato un po' di denaro

L’esplosione è stata così violenta che non solo ha strappato al sonno chi abita nel centro storico, ma anche semidistrutto la filiale Unicredit di Fiano. Qualcosa, nel piano dei ladri, non è andato per il verso giusto: l’ordigno anziché scardinare il bancomat, come pare fosse l’intenzione dei malviventi ha destato anche i locali della filiale. E’ accaduto la notte scorsa, poco dopo l’una. L’allarme è stato immediato. Nel centro storico del paese canavesano sono sopraggiunte, nell’arco di pochissimi minuti, diverse pattuglie dei carabinieri della compagnia di Venaria. Il boato ha provocato un vero shock tra i residenti nei pressi della banca, tanto che numerose persone sono scese in strada chiedendosi cosa fosse accaduto. I ladri sono fuggiti senza lasciare traccia.

Qualcuno pare abbia visto alcune persone fuggire sgommando a bordo fi un0’auto scura di grossa cilindrata. Nonostante tutto pare che sia riusciti a prendere un po’ di denaro. Quanto ancora non si sa, perché il bottino è da quantificare. La “gang” dei bancomat continua ad agire indisturbata: è la quinta volta che colpisce, sempre nelle ore notturne, in meno di dieci giorni in diversi centri urbani del Torinese come Trofarello, Collegno e Piossasco. Gl’investigatori stanno attualmente esaminando eventuali filmati registrate dalle videocamere di sorveglianza per riuscire a trarre elementi utili all’identificazione dei membri della banda.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/02/2020

Rivarolo: Sport e Ambiente, i due temi dell’assemblea autogestita all’Aldo Moro. Incontro con il Ct Blengini

Un murale colora il cortile dell’Istituto Aldo Moro, un pallone e un globo terrestre riempiono le […]

leggi tutto...

21/02/2020

Momenti di panico a Chivasso per un sospetto caso di coronavirus. Ma si trattava di un ictus

Sembrava un caso sospetto di coronavirus quello che si è verificato oggi, venerdì 21 febbraio, all’ospedale […]

leggi tutto...

21/02/2020

Rivarolo: Walter Durbano è il Testimonial dello Sport per la Città di Rivarolo e per il Canavese

Testimonial dello Sport per la città di Rivarolo e per il Canavese: è Walter Durbano, grande […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy