Ferrovia Chivasso-Aosta: via libera alla soppressione dei passaggi a livello. Il costo? 85 milioni di euro

Canavese

/

09/01/2019

CONDIVIDI

Siglati mercoledì 9 gennaio i tre protocolli d’intesa per l’eliminazione dei 49 presenti nella tratta piemontese Chivasso-Quincinetto. Il disastro ferroviario di Caluso ha forse accelerato l'iter burocratico. Priorità agli impianti più pericolosi dell'intera tratta ferroviaria

Disco verde alla tanto paventata e attesa soppressione dei passaggi a livello sulla linea ferroviaria Chivasso-Aosta che sosterà 85 milioni di euro. In una nota, l’ufficio stampa della Regione Piemonte ha ufficializzato la notizia che sono stati siglati, nella mattinata di mercoledì 9 gennaio, tre protocolli d’intesa per l’eliminazione dei 49 presenti nella tratta piemontese Chivasso-Quincinetto sono stati siglati mercoledì 9 gennaio, presso la Sala Giunta della Regione Piemonte a Torino, da Francesco Balocco, assessore regionale ai Trasporti, Marco Marchese, responsabile del programma Soppressione Passaggi a Livello di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), Dino Vurro, coordinatore territoriale Area Nord Ovest Anas, Antonio Iaria, consigliere delegato della Città Metropolitana, e dai rappresentanti del Bacino imbrifero Montano della Dora Baltea e dei Comuni interessati.

I protocolli, che consentiranno di mettere finalmente mano a questo importante ed atteso intervento sulla linea ferroviaria che collega Chivasso al capoluogo valdostano, riguardano tre distinte tratte: Montanaro–Strambino, che coinvolge Montanaro, Caluso, Candia Canavese, Mercenasco e Strambino; Ivrea–Montalto, con i Comuni di Ivrea, Montalto Dora e Borgofranco; Quincinetto, con i Comuni di Quassolo, Borgofranco di Ivrea, Settimo Vittone, Tavagnasco e Quincinetto.

L’eliminazione sarà effettuata secondo una scala di priorità elaborata su un’analisi costi/benefici, tenendo conto anche della pericolosità degli attraversamenti. L’investimento complessivo previsto è di 85 milioni di euro.

La Regione Piemonte ha già messo a disposizione un finanziamento di 10 milioni, di cui 5 previsti per il Fondo Sviluppo e Coesione regionale (FSC), confluiti nei 15 milioni del contratto di programma 2017-2021 tra Rfi e Ministero Infrastrutture e Trasporti per l’adeguamento e miglioramento della linea ferroviaria a binario unico Chivasso-Ivrea-Quincinetto. Con la stipula dei protocolli RFI e Regione Piemonte si impegnano a reperire le ulteriori risorse necessarie nell’ambito dei prossimi stanziamenti previsti a livello regionale e del programma di investimento nazionale per l’eliminazione dei passaggi a livello.

“Con la firma di questi protocolli – dichiara l’assessore Balocco -, si potrà finalmente procedere all’eliminazione dei passaggi a livello su questa linea, la cui affidabilità risente dei numerosi attraversamenti. Ringrazio tutti gli attori che hanno svolto il complesso lavoro che ha portato a questa intesa, concertando gli interventi necessari e rendendo così possibile una più rapida attuazione delle fasi successive. Presto un analogo protocollo interesserà la Torino-Pinerolo ed in generale saranno affrontate con lo stesso metodo le criticità della Regione su questo tema”.

Leggi anche

04/06/2020

Volpiano: asili nido privati senza soldi. E il Comune anticipa i contributi del ministero dell’Istruzione

Il Comune di Volpiano ha anticipato agli asili nido privati e alla scuola paritaria dell’infanzia operanti […]

leggi tutto...

04/06/2020

Coronavirus in Piemonte: 12 i decessi (nessuno oggi 4 giugno). In discesa il numero dei nuovi contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, oggi giovedì 4 giugno, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

04/06/2020

Caselle: l’aeroporto torinese ha ottenuto la certificazione Airport Customer Experience Accreditation

L’Aeroporto di Torino ottiene la certificazione Airport Customer Experience Accreditation di ACI-Airport Council International, l’associazione di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy