Feletto, un uomo si dà fuoco e incendia la casa in cui abita

Feletto

/

31/08/2015

CONDIVIDI

I carabinieri hanno risolto in fretta il giallo: resta da scoprire il motivo per cui l'uomo, gravemente ustionato, si sarebbe dato fuoco.

A prima vista sembrava un incendio accidentale. Ad andare a fuoco è stata una villetta di Feletto che si trova in via Ghione. Ustionato il giovane che si trovava all’interno dell’edificio. E’ accaduto alle 20 di questa sera. Ma i carabinieri hanno dipanato in fretta la matassa e hanno scoperto che è stato l’uomo di 35 anni a innescare il rogo.

Un tentativo di suicidio che gli ha provocato gravissime ustioni in tutto il corpo. Stando alla ricostruzione effettuata dagli uomini dell’Arma, si sarebbe cosparso il corpo di benzina e si sarebbe dato fuoco nel seminterrato della villetta dove vive con i genitori che, in quel momento, erano presenti in casa. Per fortuna il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che il bilancio fosse ancora più drammatico.

L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè ma sarà trasferito all’ospedale Giovanni Bosco di Torino. I carabinieri stanno ancora effettuando accertamenti per capire quali sono le ragioni che hanno spinto l”uomo a compiere il disperato gesto.

Sul luogo dell’incendio sono accorse alcune squadre dei pompieri e gli operatori sanitari del 118.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/10/2019

Infermieri, il NurSind incontra l’assessore regionale Icardi: “Personale a livelli minimi”

Incontro positivo e costruttivo quello che si è svolto martedì 22 ottobre tra i rappresentanti del […]

leggi tutto...

22/10/2019

La Filarmonica Rivarolese in concerto a Salussola diretta, per la prima volta, dal maestro Berrino

La Filarmonica Rivarolese, diretta dal maestro Lucas Berrino, si esibirà in concerto a Salussola domenica 27 […]

leggi tutto...

22/10/2019

Alpette: pensionato 82enne scivola e cade in un dirupo. E’ grave alle Molinette di Torino

È caduto in un dirupo mentre stava camminando, con ogni probabilità, lungo un sentiero. A salvarlo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy