Feletto, un uomo si dà fuoco e incendia la casa in cui abita

Feletto

/

31/08/2015

CONDIVIDI

I carabinieri hanno risolto in fretta il giallo: resta da scoprire il motivo per cui l'uomo, gravemente ustionato, si sarebbe dato fuoco.

A prima vista sembrava un incendio accidentale. Ad andare a fuoco è stata una villetta di Feletto che si trova in via Ghione. Ustionato il giovane che si trovava all’interno dell’edificio. E’ accaduto alle 20 di questa sera. Ma i carabinieri hanno dipanato in fretta la matassa e hanno scoperto che è stato l’uomo di 35 anni a innescare il rogo.

Un tentativo di suicidio che gli ha provocato gravissime ustioni in tutto il corpo. Stando alla ricostruzione effettuata dagli uomini dell’Arma, si sarebbe cosparso il corpo di benzina e si sarebbe dato fuoco nel seminterrato della villetta dove vive con i genitori che, in quel momento, erano presenti in casa. Per fortuna il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che il bilancio fosse ancora più drammatico.

L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè ma sarà trasferito all’ospedale Giovanni Bosco di Torino. I carabinieri stanno ancora effettuando accertamenti per capire quali sono le ragioni che hanno spinto l”uomo a compiere il disperato gesto.

Sul luogo dell’incendio sono accorse alcune squadre dei pompieri e gli operatori sanitari del 118.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy