Feletto: incontro in Regione sulla chiusura della stazione. Scoppia la rabbia dei pendolari

Feletto

/

22/08/2018

CONDIVIDI

"Faremo sentire la nostra voce e lo nostre motivazioni- affermano alcuni dei membri del Comitato sui social -. Oggi hanno deciso di puntare il dito contro Feletto. Domani forse toccherà ad altri comuni. Decisioni prese sempre a discapito del nostro territorio, sempre a discapito dei canavesani"

E’ domani, giovedì 23 agosto, che avrà luogo negli uffici dell’assessorato ai Trasporti della regione Piemonte l’incontro tra le istituzioni e i vertici del Gruppo Torinese Trasporti (Gtt) per discutere della tanto contestata soppressione della fermata della “Canavesana” alla stazione ferroviaria di Feletto. All’incontro parteciperanno anche i rappresentati del Comitato del No che si oppone alla chiusura della stazione ferroviaria. “Faremo sentire la nostra voce e soprattutto le motivazioni di tanti cittadini arrabbiati – affermano alcuni dei membri del Comitato sui social -. Oggi hanno deciso di puntare il dito contro Feletto, domani decideranno di chiudere la stazione del tuo Comune! Decisioni prese in chissà quale ufficio di Torino – scrivono ancora -. Sempre a discapito del nostro territorio, sempre a discapito dei canavesani”.

Segue l’invito a firmare la petizione on line lanciata circa tre settimane or sono e nella quale si legge: “La soppressione della fermata ferroviaria canavesana, decisa da Gtt senza alcun confronto per ovviare ad una mancanza di GTT stessa, ovvero l’adeguamento della ferrovia agli stand di sicurezza obbligatori, è dovuta al fatto che, in mancanza del sistema di controllo marcia treno, Gtt avrebbe dovuto predisporre sistemi di sicurezza alternativi. Nel marzo 2017 ha presentato ad Ansf (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) la domanda per il rilascio dell’autorizzazione di sicurezza, ma la valutazione ha avuto esito negativo. Lo stesso è accaduto a dicembre 2017 e le proposte presentate sono state considerate insufficienti per carenze organizzative e di formazione del personale.

Il 24 giugno scorso Ansf ha comunicato a Gtt che, in attesa dell’adozione di un adeguato sistema di gestione della sicurezza che tenga conto di un’approfondita analisi del rischio e di un piano di azione per l’adeguamento tecnologico e normativo della rete, non si potranno più adottare autonomamente misure alternative ma si dovranno osservare disposizioni come la riduzione della velocità a 50Km/h. Pertanto Gtt ha annunciato che dal 6 al 26 agosto gli orari subiranno a causa di questa limitazione un allungamento dei tempi di percorrenza di 5 minuti in direzione Rivarolo C.se e di 3 minuti in direzione Settimo T.se. Con la ripresa dell’orario normale, tali allungamenti rischierebbero di pregiudicare la stabilità del sistema, già critico essendo la linea a binario unico, e pertanto Gtt ha deciso di sopprimere dal 27 agosto la fermata di Feletto per recuperare i minuti necessari”.

E ancora: “Quando anni fa è capitato alla stazione ferroviaria di Rivarolo Canavese abbiamo potuto scongiurare il peggio solo facendoci sentire uniti, insieme, il Canavese intero. Facciamolo ancora una volta e soprattutto facciamo capire una volta per tutte al Ministero delle Infrastrutture della Regione Piemonte e alla Gtt che il Canavese non ci sta a farsi prendere in giro o ad essere messo in secondo piano, perché paghiamo ed esistiamo anche noi!”

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy