Feletto: ha chiesto scusa in Comune il giovane che aggredì un volontario della Protezione civile

Feletto

/

04/10/2018

CONDIVIDI

Sabato 29 settembre aggressore e aggredito si sono incontrati davanti al sindaco e al responsabile dei volontari. Una stretta di mano ha siglato il pentimento

Aveva colpito con un pugno il volto di un volontario della protezione civile in servizio durante la Festa Patronale di Feletto: pochi giorno dopo, sabato 29 settembre, il giovane si è presentato in municipio e ha incontrato il ragazzo che aveva aggredito e gli ha chiesto ufficialmente scusa davanti al sindaco Stefano Filiberto, alle autorità civili, ai responsabili del gruppo di protezione civile “La Fenice” e al comandante della polizia municipale. Un gesto di civiltà che ha anche evitato al giovane di essere perseguito penalmente come il gruppo dei volontari della Protezione Civile di Feletto era deciso a fare.

Leonardo Capuano, responsabile dei volontari non nasconde la sua soddisfazione. Il giovane aggredito ha accettato di buon grado le scuse e una calorosa stretta di mano ha messo fine a una brutta vicenda che è stata anche antieducativa perchè il lavoro, come ha sottolineato il sindaco di Feletto Stefano Filiberto, di chi indossa una divisa e si mette a disposizione della collettività, va rispettato.

In questo particolare contesto il primo cittadino ha sottolineato che il messaggio che sia possibile mancare di rispetto senza conseguenze un volontario, non può passare impunito. Ben venga quindi il riconoscimento ufficiale di aver commesso un grave errore.

Un concetto che trova d’accordo Amministrazione e Gruppo della Protezione Civile. Tutto è bene, come recita un vecchio adagio, quel che finisce bene.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Coronavirus, l’ora donata dai dipendenti Nova Coop va a sostegno della Croce Rossa piemontese

Nel mese di aprile i dipendenti di Nova Coop, la cooperativa di consumatori con 64 punti […]

leggi tutto...

28/05/2020

Coronavirus in Piemonte: anche oggi numeri incoraggianti. Un solo decesso e contagi in calo

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che giovedì 28 maggio, i pazienti virologicamente guariti, cioè […]

leggi tutto...

28/05/2020

E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy