Favria sconvolta per la morte di Salah sul luogo di lavoro. Il sindaco Bellone: “Vicini alla famiglia”

20/04/2018

CONDIVIDI

L'operaio, 50 anni, lavorava da 10 anni nell'azienda nella quale ha perso la vita a causa di un incidente sul lavoro. Sulla vicenda indagano i carabinieri e lo Spresal Asl

Salah Semhani ha perso la vita a 50 anni mentre si trovava al lavoro. La mattina di venerdì 20 aprile, sembrava come tante altre. Salah, residente a Favria da 18 anni con la moglie e due figli adolescenti, lavorava alla “RG Polietilene” di Salassa da dieci anni. Erano circa le otto: l’operaio sembra che stesse pulendo il cortile dell’azienda che occupa una trentina di dipendenti quando sarebbe stato investito da una balla di polietilene del peso di circa 8 quintali. La morte sarebbe stata istantanea tanto che i soccorsi si sono rivelati inutili.

Saranno i rilievi compiuti dai carabinieri e dagli ispettori dello Spresal dell’Asl T04 a stabilire l’esatta dinamica del mortale incidente sul lavoro. Non si esclude neanche l’ipotesi che salah possa essere rimasto vittima di un malore. La notizia della disgrazia ha rapidamente fatto il giro del paese creando non poca costernazione tra la popolazione. Sulla propria pagina Facebook Vittorio Bellone, sindaco di Favria, esprime la sua solidarietà e la vicinanza dell’amministrazione comunale alla famiglia della vittima.

“La morte di Salah, avvenuta in un tragico incidente sul lavoro lascia tutti costernati e profondamente addolorati. Nonostante gli sforzi fatti da tutti gli organi competenti per rendere sempre più sicuri gli ambienti di lavoro, ogni giorno, in Italia, dobbiamo ancora assistere ad un incidente di questo tipo. Nel 2018 tutto questo non dovrebbe più accadere.
Esprimo a nome mio, dell’Amministrazione Comunale e di tutta la la comunità, le più sentite condoglianze alla famiglia Semhani per la tragica scomparsa del concittadino Salah”.

(Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

31/05/2020

Coronavirus in Piemonte: 9 i pazienti deceduti, 325 i guariti rispetto a ieri e 54 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, domenica 31 maggio, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...

31/05/2020

Rivarolo, “Aiutaci ad aiutare”. Ecco come destinare il 5X1000 ai Vecchi Pompieri 1912 Onlus

Sono sempre attivi i membri dell’Associazione “Vecchi Pompieri 1912” di Rivarolo Canavese, che in questi mesi […]

leggi tutto...

31/05/2020

Turismo in Canavese: riaprono le strade provinciali delle Valli di Lanzo e della Valle Orco

Rese famose in tutto il mondo dal passaggio del Giro d’Italia al Colle delle Finestre e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy