Favria: falsi operatori Smat cercano di truffare gli anziani. Il Comune: “Non aprite la porta”

Favria

/

22/08/2018

CONDIVIDI

L'avviso è stato pubblicato sul sito dell'ente. Nei casi sospetti si invitano i cittadini a contattare il numero unico 112 e avvisare le forze dell'ordine

Si spacciano per operatori della Smat la società torinese che gestisce anche la rete idrica canavesana e cercano di convincere gli anziani ad aprire la porta e a farli entrare in casa: nonostante la calura, i truffatori, non sono andati in vacanza e hanno importunato non pochi anziani, tanto che il Comune di Favria ha pubb licato un avviso sul sito istituzionale dell’ente per mettere in guardia i cittadini: “Si avvisa la popolazione che in data odierna cittadini hanno segnalato la presenza di soggetti a bordo di un’autovettura di colore grigio, i quali, spacciandosi per operatori Smat, chiedevano di entrare in casa”.

E per sottolineare il fatto che la Smat non chiede ai propri dipendenti, al pari di altre società, di effettuare controlli a domicilio: “Da verifiche effettuate – confermano dal Comune di Favria – è emerso che la Smat non ha inviato alcun operatore nel territorio favriese. Per tale ragione si invita la cittadinanza a diffidare da chiunque voglia introdursi in casa con la scusa di verificare i contatori e di avvisare immediatamente il numero unico europeo 112”.

Si invita quindi i cittadini e gli anziani a non aprire la porta a sconosciuti in nessun caso per evitare di essere, nel migliore dei casi, vittima di una truffa o di un furto.

Dov'è successo?

Leggi anche

10/12/2019

Inaugurata nell’Istituto Italiano di Cracovia la mostra “Memoria Storica e Culturale del Canavese”

Venerdì 6 dicembre 2019 nelle sale espositive dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia è stata inaugurata […]

leggi tutto...

10/12/2019

Rivarolo: Chiara Leone, della scuola di frazione Argentera, è la sindaca del Consiglio dei ragazzi

È una giovanissima alunna della scuola primaria della frazione Argentera la sindaca del nuovo Consiglio comunale […]

leggi tutto...

10/12/2019

Volpiano: Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e negano la cassa integrazione

Doccia fredda per i lavoratori Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e niente cassa integrazione. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy