Eporediese, una giovane accusa un noto ristoratore: “Mi ha violentata più volte”

Ivrea

/

03/11/2015

CONDIVIDI

La ragazza, appena vent'anni, sarebbe stata vittima più volte di violenza sessuale. L'uomo nega ogni addebito

Alla fine ha trovato il coraggio di recarsi dai carabinieri e di denunciare il suo datore di lavoro che l’avrebbe ripetutamente violentata. Non è stata una scelta facile. Così com’è stato orrendo subire prima le morbose attenzioni dell’uomo ed essere costretta poi a cedere alla violenza.

La ragazza italiana, appena vent’anni, risiede in un comune dell’Eporediese. Il presunto violentatore è un noto ristoratore canavesano di 64 anni, che risiede nello stesso paese della ragazza che, dopo presunti ripetuti abusi si è rivolta agli uomini dell’Arma: “Sono disperata. Fate qualcosa. Quell’uomo mi ha violentata più volte” avrebbe dichiarato in lacrime. La ragazza aveva iniziato a lavorare nel ristorante soltanto qualche settimana prima. Il copione è sempre lo stesso: dapprima i sorrisi, i complimenti, le prime moleste carezze, gli esagerati complimenti fino quando si è consumata la violenta, cieca e bieca.

Sulla squallida vicenda la procura della Repubblica di Ivrea ha aperto un fascicolo. La ragazza è sull’orlo dell’esaurimento nervoso. L’ultimo episodio avrebbe avuto luogo lo scorso mese. Alla fine del turno, stando al racconto reso agli uomini dell’Arma, il ristoratore avrebbe atteso che il locale fosse vuoto e avrebbe approfittato di lei. Ancora una volta. L’ennesima. La ragazza alla fine si è confidata a un’amica che l’ha convinta a parlarne alla famiglia e poi le ha consigliato di rivolgersi ai carabinieri. E’ stata l’amica ad accompagnarla in caserma. Dopo la denuncia la donna è stata visitata all’ospedale di Ivrea dove i medici hanno riscontrato lesioni compatibili con una ripetuta violenza sessuale.

Il presunto violentatore, sposato e padre di famiglia, avrebbe negato ogni addebito. Nei suoi confronti è scattata, al momento, soltanto la denuncia. In ogni caso la procura, pur muovendosi con la dovuta circospezione, ha intenzione di vedere chiaro nella vicenda. Le indagini dei carabinieri continuano.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/01/2018

Agliè, Matteo e Mimma Manna sono i nuovi Conti di San Martino. Il Carluvà d’Ajè entra nel vivo

Matteo e Mimma Manna sono i nuovi conti del Carnevale di Agliè: domenica 14 gennaio ha […]

leggi tutto...

19/01/2018

Volpiano: Comitato permanente per rivitalizzare la patronale dei Santi Pietro e Paolo

La festa patronale dei Santi Pietro e Paolo di Volpiano? Ad organizzare l’evento sarà quest’anno un […]

leggi tutto...

19/01/2018

Rivarolo: non si era fermato dopo aver provocato un incidente. Condannato a un anno

E’ finito sotto processo con la grave accusa di non aver prestato soccorso dopo aver travolto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy