Eporediese: arzilli ottantenni mettono in fuga i finti tecnici dell’Enel e del gas

Pavone

/

29/03/2016

CONDIVIDI

In due casi, a Pavone Canavese e a Banchette, i malviventi sono stati costretti a fuggire grazie alla presenza di spirito degli anziani

La fantasia dei truffatori non ha limiti. Ma, per fortuna, non tutti gli anziani sono sprovveduti. Lo dimostra l’episodio accaduto a Pavone, centro urbano alle porte di Ivrea. E’ accaduto qualche giono fa: una mattina un’anziana ottantennne ha sentito suonare il campanello dell’appartamento in cui abita. Un uomo di mezza età si è qualificato come un tecnico dell’Enel che le ha consigliato di riporre denaro e gioielli in frigorifero per metterli al riparo dai picchi di tensione. La donna, che proprio sprovveduta non è, all’inizio si era recata in camera da letto per prendere contanti e gioielli per metterli in frigorifero, poi però si è insospettita ha preso il telefono e ha telefonato alla figlia. Dopodichè è tornata in cucina e ha sporto il telefono cordless al finto tecnico: “Guardi, c’è mia figlia che vuole parlarle”.

A quel punto il truffatore ha preferito fuggire a gambe levate. Qualche ora prima, a Banchette, sempre alle porte di Ivrea, un truffatore, si è spacciato per un tecnico dell’Italgas e ha usato il medesimo stratagemma del frigorifero per raggirare un anziano, anch’egli ottantenne. Anche in questo caso ha avuto la meglio la diffidenza del nonnino che ha suonato al campanello dei vicini per sapere se il tecnico fosse passato anche da loro. Vista la mala parata, il malvivente ha preferito darsi alla fuga.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy