Entente Florale Europe: Ingria partecipa con orgoglio alla “Champions League” dei Comuni fioriti europei

Ingria

/

11/07/2018

CONDIVIDI

Dal 21 al 23 settembre a Tullamore, in Irlanda, Ingria (insieme all'altro comune piemontese Cabella Ligure) si confronterà con gli altri 12 comuni candidati al concorso Entente Florale 2018: Dienten (Austria), Beveren e Nivelles (Belgio), Pořičí uLitomyšle (Republica Ceca), Papenburg e Vrees (Germania), Veszprém e Lajoskomárom (Ungheria), Dungarvan e Inistioge (Irlanda), Zreče e Črna na Koroškem (Slovenia)

Orgogliosi di essere Ingriesi. Questa è la sintesi delle emozioni e analisi che i Giudici europei hanno rilevato a Ingria durante lo scorso week end, considerati il grande coinvolgimento e il particolare entusiasmo che la popolazione Ingriese ha dimostrato lungo tutte le tappe della visita, che è stata un vero e proprio esame di maturità per il Comune della Val Soana. Le materie che i giudici hanno dovuto valutare a Ingria, Comune diventato “studente in esame” per un giorno, sono state: pianificazione e sviluppo, ambiente sostenibile, ordine e pulizia, paesaggio, gli spazi verdi, la presenza di fioriture annuali/stagionali, educazione ambientale, coinvolgimento degli abitanti, turismo e comunicazione.

“Abbiamo concluso un week end fantastico. Ingria si è presentata ai giudici dell’Entente Florale Europe in splendida forma, un traguardo importantissimo che è stato possibile raggiungere grazie alla determinazione e collaborazione di tutti”, queste parole pronunciate dal Consigliere Comunale Federico Bianco Levrin sintetizzano al meglio le emozioni che la piccola ma super attiva Comunità Ingriese ha potuto provare nello scorso week end; il Consigliere Bianco Levrin (delega ai Sistemi tecnologici e Comunicazioni) insieme al Sindaco e agli altri colleghi del Comune di Ingria da mesi si è adoperato per promuovere l’educazione ambientale e abbellire il volto di Ingria, grazie non solo al continuo e giornaliero supporto dei cittadini e dei volontari del Capoluogo e della Frazioni, ma grazie anche all’aiuto di Asproflor, l’Associazione dei produttori florovivaisti capitanata da Renzo Marconi che insieme all’ATL Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola organizza il concorso nazionale “Comuni Fioriti”, essendo l’unico partner nazionale del concorso europeo “Entente Florale”. Prosegue il Cons.Comunale Renato Poletto (delega alla Cultura): “Sono state due giornate vissute intensamente e ricche di esperienze positive. Molto piacevole e cordiale il rapporto con i giudici delle varie nazioni, inoltre il lavoro svolto per rendere Ingria più accogliente non è stato fine a se stesso: insomma un utile maquillage!”

Andrea Cane, Consigliere responsabile del Turismo di Ingria, ha descritto così le sue emozioni per la positiva riuscita dell’evento: “Per il nostro piccolo Comune della Valle Soana è la prima storica partecipazione alla ‘Champions League’ dei Comuni fioriti e ciò è di particolare orgoglio se si considera che altri Comuni con popolazione enormemente più grandi di noi, Düsseldorf per esempio che ha oltre 600 mila abitanti, in passato hanno dovuto organizzare la nostra medesima trafila di preparazione organizzativa! Una soddisfazione particolare l’ho colta per il gradimento che i giudici hanno dimostrato per quanto riguarda il livello di comunicazione, marketing ed organizzazione di eventi che Ingria ha raggiunto, al pari di centri ben più turistici e famosi: tutto ciò è stato possibile grazie ad una straordinaria squadra di amici quali che sono attualmente il Comune e la Pro Loco, ma in generale anche tutti i cittadini di Ingria. Questo lo posso affermare con piena convinzione dal momento che se oggi un turista sale a visitare il nostro paese, trova un luogo tenuto come una bomboniera, non solo fiorito ma anche pulito, con lavori che sono stati ultimati fino alla pittura dell’ultima ringhiera, impegno che non saremmo mai riusciti a portare a termine senza il supporto di tutta la nostra Comunità coesa dall’Amore che ci unisce, che nel nostro caso si chiama Ingria.”

Il sindaco Igor De Santis, apparso domenica scorsa visibilmente emozionato, così come tutti gli abitanti di Ingria che hanno potuto sognare in grande per due giorni, conclude: “Sabato 7 e domenica 8 abbiamo ricevuto la delegazione dei giudici europei di Entente Florale Europe: è stato per noi un onore e una grande occasione poter rappresentare la nostra nazione e confrontarsi
con altre realtà estere in un contest che rappresenta uno dei massimi riconoscimenti europei in ambito di ambiente, turismo e accoglienza! Ringrazio Asproflor con i giudici italiani e il presidente Renzo Marconi, per il supporto datoci per preparare questo importante appuntamento. Dopo un anno di lavoro non posso che ringraziare di cuore tutti quelli che hanno contribuito a questa importante esperienza: tutto lo staff di coordinamento, i volontari e soprattutto tutti gli Ingriesi che hanno dimostrato il loro grande attaccamento al territorio, lavorando senza sosta per migliorare il nostro Comune”.

Ma ora si guarda già al futuro, dato che dal 21 al 23 settembre a Tullamore, in Irlanda, Ingria (insieme all’altro Comune piemontese Cabella Ligure) si confronterà con gli altri 12 Comuni candidati al concorso Entente Florale 2018: Dienten (Austria), Beveren e Nivelles (Belgio), Pořičí uLitomyšle (Republica Ceca), Papenburg e Vrees (Germania), Veszprém e Lajoskomárom (Ungheria), Dungarvan e Inistioge (Irlanda), Zreče e Črna na Koroškem (Slovenia).

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

13/11/2018

Ivrea: motociclista di 19 anni si scontra con un’auto e si schianta contro un muro. E’ grave in ospedale

Una motocicletta distrutta e un “centauro” ferito gravemente: è il drammatico bilancio di un grave incidente […]

leggi tutto...

Chivasso

/

13/11/2018

Chivasso, video trappole per incastrare chi abbandona i rifiuti. Multati un’azienda e un privato cittadino

Colti sul fatto grazie alle video trappole. A poche settimane dall’attivazione del nuovo sistema di video […]

leggi tutto...

San Benigno Canavese

/

13/11/2018

Trasformava pistole giocattolo in armi in grado di sparare. Arrestato “artigiano” di San Benigno Canavese

Erano state costruite per esserese usate come giocattoli ma un abile artigiano le ha modificate per […]

leggi tutto...