Emergenza migranti, il sindaco di Settimo Torinese alla Regione: “Non lasciateci soli”

Settimo Torinese

/

18/07/2017

CONDIVIDI

Il primo cittadino Fabrizio Puppo lo ha detto all'assessore Monica Cerutti. Dal Centro di prima accoglieenza sono transitate finora 35mila persone

Il sindaco di Settimo Torinese Fabrizio Puppo non perde occasione per ribadire il concetto: il Comune non può essere lasciato da solo a gestire l’emergenza migranti. Lo ha detto anche all’assessore regionale all’Immigrazione Monica Cerutti che martedì 18 luglio ha visitato il “Centro Fenoglio” di Settimo Torinese allestito presso la Croce Rossa, il primo hub regionale dal quale sono passati fino ad ora ben 35 mila migranti.

Il fenomeno degli arrivi è diventato così esteso che, dopo aver aperto il secondo hub regionale a Castello d’Annone, nell’Astigiano, si sta pensando realizzarne un terzo.

35 mila migranti non sono pochi se si considera il fatto che Settimo Torinese conta poco meno di 48mila abitanti. Fino ad ora, e l’assessore regionale ne ha preso atto, il centro di prima accoglienza è andato oltre alle aspettative ma l’emergenza si fa più pressante e la macchina organizzativa che anni lavora senza soste mostra indubbiamente segni di stanchezza.

L’assessore Cerutti ha riconfermato la vicinanza della Regione Piemonte alle istituzioni settimesi e al personale sanitario della Croce Rossa del Centro di prima accoglienza dedicato all’ex sindaco settimese Teobaldo Fenoglio.

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

21/10/2018

Chivasso, i migranti nell’ex convento dei Cappuccini? L’assessore Moretti: “Il Comune non ne sa nulla”

Di conferme ufficiali non ce ne sono anche se la notizia che il convento dei Capuccini […]

leggi tutto...

Ivrea

/

21/10/2018

Ivrea: incontro-dibattito sul tema della corruzione promosso dal Forum Democratico del Canavese

La corruzione è il tema portante di incontro-dibattito promosso e organizzato dal Forum Democratico del Canavese […]

leggi tutto...

21/10/2018

Accordo tra Asl T04 e Sindacati: l’azienda pagherà i riposi “saltati” e il prolungamento d’orario di infermieri e Oss

Un “gettone di disagio” da erogare agli infermieri e agli operatori socio-sanitari che per ragioni di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy