Economia: la Regione stanzia 4 milioni di euro alle micro-imprese che rinnovano il parco veicoli

Canavese

/

27/12/2018

CONDIVIDI

Il bando pubblico sarà gestito dalla Unioncamere nel contesto del piano per lo sviluppo della mobilità sostenibile e rimarrà attivo fino all'esaurimento delle risorse finanziarie e, comunque, non oltre i 12 mesi

Ammontano a 4 milioni di euro i contributi stanziati dalla Regione Piemonte a favore delle micro, piccole e medie imprese per lo sviluppo della mobilità sostenibile attraverso il rinnovo dei veicoli ad uso commerciale delle categorie N1 e N2. Lo prevede il bando pubblicato lo scorso sei dicembre sul Bollettino ufficiale della Regione relativo al programma di finanziamento. L’istruttoria delle istanze di contributo è effettuata da un’apposita commissione individuata da Unioncamere Piemonte (soggetto gestore del bando), in cui un componente sarà un funzionario appartenente al settore regionale Emissioni e rischi ambientali, in capo alla Direzione Ambiente, governo e tutela del territorio. Sarà rinviata a successivi provvedimenti, sulla base delle risultanze istruttorie, l’individuazione delle istanze non ammissibili a contributo, l’approvazione dell’elenco di quelle ammissibili a finanziamento e l’approvazione della graduatoria dei soggetti finanziabili. Il bando rimarrà attivo fino all’esaurimento delle risorse finanziarie e, comunque, non oltre i 12 mesi.

È stato inoltre approvato lo schema di convenzione “Collaborazione istituzionale tra Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte per il risanamento della qualità dell’aria attraverso un ammodernamento dei veicoli commerciali”, parte integrante e sostanziale del provvedimento di pubblicazione del bando, con l’obiettivo di massimizzare l’efficacia e la diffusione sul territorio del programma.

Le risorse destinate quale compartecipazione ai costi per la gestione del bando saranno trasferite ad Unioncamere Piemonte per il 40%, pari a 40.000 euro, a copertura delle spese propedeutiche alla sua attivazione e alla sottoscrizione della collaborazione istituzionale con Unioncamere Piemonte entro il 31 dicembre 2018, e per il 60%, pari a 60 mila euro, dopo la presentazione, entro il 30 giugno 2019, degli stati di avanzamento delle attività e della rendicontazione della spesa.

Leggi anche

20/11/2019

Torino-Aosta: dopo due giorni di chiusura riapre al traffico il tratto tra San Giorgio e Scarmagno

Riapre al traffico l’autostrada A5 in direzione di Aosta. Dopo 48 ore di grandi disagi per […]

leggi tutto...

20/11/2019

Karate: i giovani atleti della Rem Bu Kan di Rivarolo conquistano due ori e fanno man bassa di premi

Domenica 17 novembre presso il palazzetto dello sport Cavalier Gerardi, a Cigliano, organizzato dall’Asd Karate Bushido […]

leggi tutto...

20/11/2019

Ivrea: il giudice respinge il ricorso delle mamma “No Vax”. Le figlie non potranno entrare a scuola

Le due figlie non erano in regola con le vaccinazioni obbligatorie e la dirigenza della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy