Economia: a Ivrea il Ceo Thomas Miao racconta l’epopea del colosso cinese della telefonia Huawei

Ivrea

/

25/06/2019

CONDIVIDI

L'amministratore delegato ha ringraziato Confindustria Canavese per l’opportunità offerta, evidenziando il forte impegno dell'azienda nel campo dell'innovazione e della digitalizzazione dell'Italia

Huawei Italia è stata la protagonista del terzo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa “Le imprese si raccontano”, un progetto promosso da Confindustria Canavese con l’obiettivo di permettere alle imprese del territorio di essere informate e aggiornate su tematiche calde nei settori d’eccellenza del Canavese e, nello stesso tempo, realizzato per riuscire a creare un vero e proprio sistema di relazioni e reciprocità tra aziende diverse. Le prime due giornate sono state dedicate ad altre due importanti realtà del mondo Ict, Olivetti e Microsoft.

L’incontro, svoltosi presso la sede di Confindustria Canavese ha visto l’intervento di apertura di Thomas Miao, Ceo di Huawei Italia. Miao ha ringraziato Confindustria Canavese per l’opportunità offerta, evidenziando il forte impegno di Huawei a contribuire all’innovazione e alla digitalizzazione dell’Italia. Nei 15 anni della propria presenza nel Paese, Huawei ha continuato a investire su persone, tecnologia, partnership e ricerca e sviluppo. Le importanti collaborazioni avviate nel campo dell’IoT confermano tale impegno e hanno come obiettivo quello di realizzare Use Case che possano migliorare la vita dei cittadini grazie anche alla collaborazione con i partner e le istituzioni locali.

Il Panel aperto alle imprese ha visto la partecipazione di Luca Piccinelli (Huawei Marketing) e Mario Polosa (Olivetti Marketing) che, moderati da Paolo Conta (Presidente del Gruppo Ict di Confindustria Canavese) hanno affrontato il tema della rivoluzione digitale e dell’ecosistema Iot e 5G.

“Il settore informatico in Canavese – ha dichiarato Paolo Conta, presidente Gruppo ICT di Confindustria Canavese – è stato ed è tutt’oggi un comparto industriale molto consistente e rappresenta uno degli assi economici territoriali. Oggi serve una forte spinta alla formazione delle risorse umane per aumentarne la professionalità e una incentivazione altrettanto forte alle aziende per indirizzarle verso investimenti nelle nuove tecnologie digitali. Occasioni come quella di oggi sono fondamentali per provare ad avviare con player importanti a livello mondiale un ciclo virtuoso di investimenti congiunti sul nostro territorio, che permettano alle nostre imprese di sperimentare tecnologie sempre più abilitanti e interoperabili rispetto ai tanti sistemi digitali che nel prossimo futuro cambieranno radicalmente il modo di fare business”.

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy