Economia: al via i cantieri di lavoro per 12 posti da cantoniere in Canavese e nei comuni della Valle Orco

Castellamonte

/

19/01/2019

CONDIVIDI

La durata del cantiere sarà di un massimo di 260 giornate lavorative: per un impegno di 25 ore settimanali, 5 ore al giorno, con inizio entro la metà di marzo. L’indennità corrisposta sarà di euro 24,74 lordi per ogni giornata di effettiva presenza

Sono stati pubblicati dall’Unione Montana Gran Paradiso e dal comune di Castellamonte capofila gli avvisi pubblici per la partecipazione ai Cantieri di Lavoro finanziati dalla Regione Piemonte e dagli enti promotori, per l’impiego di persone disoccupate che affiancheranno il personale dei comuni nello svolgimento di attività temporanee o straordinarie per interventi nel campo dell’ambiente (ad esempio valorizzazione del patrimonio ambientale attraverso attività forestali e vivaistiche, di rimboschimento, di sistemazione montana, di tutela degli assetti idrogeologici) e valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, extraurbano e rurale, compresa la relativa manutenzione straordinaria.

La durata del Cantiere sarà di un massimo di 260 giornate lavorative: per un impegno di 25 ore settimanali, 5 ore al giorno, con inizio entro la metà di marzo. L’indennità corrisposta sarà di euro 24,74 lordi per ogni giornata di effettiva presenza.

Sono dunque indette chiamate pubbliche nei giorni di:
mercoledì 6 febbraio puntualmente alle ore 9,00 presso Sala Consiliare Comune di Castellamonte, Piazza martiri della libertà 28, primo piano, Castellamonte per l’inserimento di 5 persone presso i comuni di Castellamonte (3), Noasca (1) e Ronco Canavese (1).

Mercoledì 13 febbraio puntualmente alle ore 9,00 presso Unione montana Gran Paradiso, Via Torino 17, Locana per l’inserimento di 7 persone presso i comuni di Locana (3), Alpette (2), Ribordone (1) e Sparone (1);

I candidati devono avere i seguenti requisiti, maturati all’atto della convocazione: essere iscritti presso il Centro per l’Impiego; età superiore o uguale a 45 anni; residenza presso i comuni sedi di cantiere o in subordine presso i comuni che fanno riferimento ai CPI di Cuorgnè e di Ivrea; essere non percettori di sussidi al reddito regionali nell’ambito delle politiche del lavoro, indennità di disoccupazione, salvo quella a requisiti ridotti, emolumenti percepiti come ammortizzatori sociali o trattamenti previdenziali;

I cittadini di stati non appartenenti all’Unione Europea devono essere in possesso del permesso di soggiorno in corso di validità, secondo le norme che regolano la materia. I candidati dovranno presentarsi alla chiamata in possesso di Indicatore ISEE, Documento di identità in corso di validità e Codice Fiscale. I soggetti interessati e in possesso dei requisiti svolgeranno un colloquio presso gli enti capofila del Cantiere in cui verrà valutata la capacità del lavoratore ad operare in sicurezza e le sue esperienze nell’ambito specifico delle attività di cantiere.

Inoltre 2 lavoratori per il comune di Locana verranno individuati concordemente con i servizi sociali tra i soggetti con condizioni sociali/familiari di particolare difficoltà/gravità seguite dai Servizi Sociali.

Durante lo svolgimento del cantiere è prevista la partecipazione obbligatoria dei lavoratori a percorsi retribuiti di formazione e servizi al lavoro per supportare i partecipanti nello sviluppo di competenze spendibili sul mercato del lavoro. Ai lavoratori verranno versati i contributi previsti dalla legge.

Informazioni: Unione montana Gran Paradiso 0124.839164; Comune di Castellamonte 0124.51871; Centro per l’Impiego di Cuorgnè 0124.605411; Centro per l’Impiego di Ivrea 0125.235911

Leggi anche

Ivrea

/

25/06/2019

Economia: a Ivrea il Ceo Thomas Miao racconta l’epopea del colosso cinese della telefonia Huawei

Huawei Italia è stata la protagonista del terzo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa “Le imprese si raccontano”, un […]

leggi tutto...

Quincinetto

/

25/06/2019

Frana di Quincinetto, l’Uncem polemizza: “A rendere sicura la A5 devono essere le concessionarie”

E’ l’immobilismo delle società concessionarie dell’A5 Torino-Aosta a preoccupare, e non poco, Marco Bussone, presidente nazionale […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

25/06/2019

San Giorgio Canavese: violento schianto tra auto e moto. Due “centauri” di Forno al Cto di Torino

Due motociclisti sono rimasti feriti in un grave incidente stradale che ha avuto luogo, nel pomeriggio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy