Ecologia in Canavese: l’iniziativa “Puliamo Il Mondo” al Lago di Candia e nel Parco dei Monti Pelati

12/09/2019

CONDIVIDI

Il 21 settembre appuntamento con la raccolta di rifiuti lungo le coste del lago e nello specchio d’acqua, con l’ausilio di canoe e piccole imbarcazioni. Il ritrovo è fissato per le 8,30 nell’area attrezzata di via Lago

Cambiamenti climatici, abuso di plastica e inquinamento. Se ne parla da molti anni ma da qualche tempo l’opinione pubblica è sempre più attenta e sensibile a questi argomenti non solo per le future generazioni ma per il presente, che coinvolge tutti noi. La Città Metropolitana di Torino è scesa in campo da molti anni a favore della cura e della protezione dell’ambiente del suo territorio e anche quest’anno supporta con il patrocinio un’iniziativa nata con la collaborazione dell’associazione “Vivere i parchi”, che si occupa di salvaguardia e sviluppo territoriale, con particolare riferimento all’area geografica del Canavese.
Dal 2012 “Vivere i Parchi” realizza e propone attività didattiche rivolte alle scuole, progetti di educazione e divulgazione scientifica dedicati al pubblico generalista, escursioni naturalistiche a piedi e a bordo di un battello munito di motore elettrico nel Parco naturale del Lago di Candia e la Riserva naturale dei Monti Pelati.

Al Lago di Candia la giornata del 21 settembre sarà dedicata all’iniziativa “Puliamo il mondo”, con la raccolta di rifiuti lungo le coste del lago e nello specchio d’acqua, con l’ausilio di canoe e piccole imbarcazioni. Il ritrovo è fissato per le 8,30 nell’area attrezzata di via Lago. Verranno organizzate le squadre di lavoro e, prima di iniziare la raccolta dei rifiuti, verrà illustrato il piano di sicurezza, per consentire ai partecipanti di operare in condizioni appropriate.

Nel pomeriggio alcune associazioni sportive si occuperanno della pulizia del lago, coadiuvate da volontari francesi impegnati nella tutela del lago di Annecy. Coloro che intendono partecipare a “Puliamo il mondo” sono invitati a munirsi di guanti, stivali e vestiti adeguati.

Per ulteriori informazioni si può consultare il portale Internet www.vivereiparchi.eu, oppure scrivere a vivereiparchi@gmail.com o chiamare il numero telefonico 345-7796413.

Leggi anche

10/12/2019

Inaugurata nell’Istituto Italiano di Cracovia la mostra “Memoria Storica e Culturale del Canavese”

Venerdì 6 dicembre 2019 nelle sale espositive dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia è stata inaugurata […]

leggi tutto...

10/12/2019

Rivarolo: Chiara Leone, della scuola di frazione Argentera, è la sindaca del Consiglio dei ragazzi

È una giovanissima alunna della scuola primaria della frazione Argentera la sindaca del nuovo Consiglio comunale […]

leggi tutto...

10/12/2019

Volpiano: Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e negano la cassa integrazione

Doccia fredda per i lavoratori Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e niente cassa integrazione. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy