E’ già libero il giovane di Busano che nella fuga con l’auto cercò di investire due agenti Polstrada

Busano

/

06/10/2018

CONDIVIDI

Il giovane ha patteggiato la pena ed è stato condannato dal giudice a nove mesi di reclusione con la condizionale

Aveva cercato di investire gli agenti di una pattuglia della Polstrada che gli avevano fatto segno di accostare con l’auto a bordo strada e ha dato vita a una folle corsa inseguito dalle “volanti” della polizia e dalle “gazzelle” dei carabinieri delle Compagnie di Venaria e Ivrea.

Una corsa a tutta velocità, con tanto di colpi di pistola sparati per aria per fermare il fuggitivo, compiuta a bordo di una Renault Clio. Una corsa che, dal raccordo autostradale Torino-Caselle, si è snodata lungo l’ex strada statale 460 fino in via Bonaudi a Rivarolo Canavese dove il giovane di 27 anni, residente a Busano, già noto alle forze dell’ordine, è stato costretto a fermarsi dopo un violento speronamento.

E’ accaduto nella serata di giovedì 4 ottobre. Il giovane viaggiava su un’auto non assicurata. L’uomo che in aula è stato difeso dall’avvocato Ferdinando Ferrero, ha patteggiato la pena e il giudice del tribunale di Ivrea lo ha condannato a nove mesi di reclusione con la condizionale. Il che vuol dire che il giovane è già libero.

Dov'è successo?

Leggi anche

26/02/2020

Chivasso, misteriosa morìa di carpe nella roggia che scorre vicino alla discarica. Indagini in corso

Sono decine le carpe morte rinvenute oggi, mercoledì 26 febbraio, nella roggia Campagna di Chivasso, nei […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di Coronavirus a Ciriè, il tampone sul paziente di 63 anni è negativo

Ultim’ora: il tampone effettuato sul paziente di 63 anni che nella serata di ieri si era […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di coronavirus a Ciriè. Chiuso il pronto soccorso dell’ospedale cittadino

Caso sospetto di coronavirus all’ospedale di Ciriè dove è stato chiuso il pronto soccorso: un uomo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy