Droga: i carabinieri di Leinì hanno scoperto e smantellato una “centrale” dello spaccio di hashish

17/03/2018

CONDIVIDI

Arrestati due pusher nordafricani. Ritrovati oltre dieci chilogrammi di stupefacenti

E’ seguendo alcuni tossicodipendenti di Leinì che i carabinieri della locale stazione hanno scoperto e smantellato una delle “centrali” dello spaccio di droga nella seconda cintura di Torino. Al termine del blitz compiuto nei giorni scorsi, i carabinieri hanno arrestato due fratelli di origine nordafricana, rispettivamente di 30 e 18 anni. Il nodo nevralgico dello spaccio era stato allestito in un appartamento di lungo Stura Istria 60 a Torino.

Grazie all’infallibile fiuto del cane Quark del Nucleo cinofili di Volpiano, i carabinieri hanno rinvenuto nell’appartamento mille ovuli giganti di hashish (10 chilogrammi in tutto) e 5 panetti di hashish da 100 grammi ciascuno da confezionare.

Il cane Quark è stato nel recente passato protagonista di altre brillanti operazioni antidroga. I due fratelli sono stati arrestati. Le indagini proseguono per ricostruire la rete di spaccio che facevano capo al “fortino” della droga che riforniva parte di Torino e del Basso Canavese.

Dov'è successo?

Leggi anche

09/07/2020

DiscoVintage: venerdì 11 in Radio e Tv il format “Planet Eart Episode One-Dv Confidential”

Si chiama “Planet Eart Episode One – Dv Confidential il format elaborato e creato dall’associazione canavesana […]

leggi tutto...

09/07/2020

Coronavirus in Piemonte: un deceduto, lieve aumento dei ricoverati in terapia intensiva e dei contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle ore 17,30 di oggi, giovedì 9 luglio […]

leggi tutto...

09/07/2020

Visite agli anziani in casa di riposo. I parenti polemizzano. La Regione: “L’epidemia non è finita”

Visite agli anziani in casa di riposo. I parenti polemizzano. La Regione: “l’epidemia non è finita”. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy