Drammatico incidente tra Settimo e Chivasso: auto travolge cinghiale. Muore una donna di 69 anni

02/01/2018

CONDIVIDI

La donna ha perso la vita per le gravissime ferite causate dal violento impatto notturno tra l'automobile e il cinghiale. Il compagno ha riportato alcune fratture ma non è grave

Un’auto ha travolto un cinghiale che ha improvisamente attraversato la strada statale 11 e nel violento scontro è morta una donna di 69 anni: è accaduto nella notte tra sabato 30 e domenica 31 dicembre, nel territorio del comune di Settimo Torinese. A bordo di una Fiat Multipla stava viaggiando, diretta a casa, una coppia di ritorno da una serata trascorsa a Torino. L’impatto tra la Fiat Multipla e il cinghiale del peso di circa 130 chilogrammi è stato violento e devastante: Pasquale Lavacca, 58 anni, di professione autotrasportatore, residente a Chivasso, non è riuscito ad eveitare l’ungultao che è morto sul colpo.

A causa del violentissimo impatto, l’automobile è uscita di strada e ha terminato la sua corsa in forno a una ripida scarpata che costeggia la strada statale. Nell’urto ha perso la vita Giovanna Puliafico, 69 anni, abitante a Chivasso, ex impiegata amministrativa del Cto in pensione. A lanciare l’allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio che hanno trovato sulla strada il cadavere del cinghiale investito.

Sul luogo del mortale incidente sono intervenuti il personale sanitario del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Chivasso: l’uomo e la donna, entrambi feriti, sono stati stabilizzati e poi trasportati d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso.

Nel caso di Giovanna Puliafico gli sforzi dei medici si sono rivelati vani: le ferite riportate nel terribile urto erano troppo gravi e la donna ha cessato di vivere alcune ore dopo il ricovero in ospedale. Più fortunato il compagno che ha riportato ferite e contusioni guaribili in un mese. I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri che procederanno alla ricostruzione dell’incidente. La carcassa del cinghiale adulto è stata recuperata e smaltita dal personale dell’Asl To4.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, la Regione Piemonte ha istituito un nuovo numero verde. Situazione stabile

L’Unità di crisi della Regione Piemonte sul Coronavirus “Covid19” ha istituito il numero verde sanitario 800.19.20.20, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy