Disastro ferroviario di Caluso: 30 milioni per sopprimere i passaggi a livello della Torino-Aosta

08/06/2018

CONDIVIDI

L'assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco sta imprimendo una forte accelerazione alla procedura che consentirà di eliminare i caselli ferroviari, inutili e pericolosi

Ci voleva il morto, anzi due nel caso del disastro ferroviario che si è verificato 2 settimane fa al passaggio a livello di Caluso, per riportare alla ribalta la pericolosità dei tanti passaggi a livello che costellano la tratta ferroviaria Torino-Aosta: ai 5 milioni stanziati di Fondi Strutturali previsti nel Contratto di Programma e ai 5 milioni stanziati dalla Regione Piemonte si aggiungono i 20 milioni di euro che Rfi impegnerà per l’eliminazione degli attraversamenti ferroviari.

Trenta milioni complessivi che saranno destinati nel più breve tempo possibile a rendere maggiormente sicura e affidabile la linea ferroviaria. L’assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco non nasconde la propria personale soddisfazione per il risultato conseguito. Ma non è tutto: l’amministratore regionale ha inoltre richiesto al Rfi che i fondi stanziati in passato per la realizzazione della Lunetta Ferroviaria di Chivasso e quello che non sono ancora stati investiti nell’Accorso di Programma Quadro siano utilizzati per i sopprimere ulteriori passaggi a livello, sulla scorta di quanto già avvenuto nel comune di Brandizzo.

Per far questo è necessaria l’approvazione della Regione Valle d’Aosta. Entro il 2019 sarà possibile utilizzare i fondi: per questa ragione si sta accelerando per perfezionare il protocollo d’intesa tra i comuni interessati, la Città Metropolitana, l’Anas e il Bacino Imbrifero Montano.

Per procedere alla soppressione di tutti i passaggi a livelli ferroviaria è necessario che l’Anas stanzi i 39 milioni di euro necessari per la realizzazione della variante di Borgofranco d’Ivrea, nodo gordiano della tratta ferroviaria Torino-Aosta. Su questo punto l’assessore Francesco Balocco ha manifestato la sua intenzione di insistere affinchè si proceda al più presto con la risoluzione del problema.

Dov'è successo?

Leggi anche

Busano

/

24/06/2018

Busano, serata di festa in memoria di Simondino Mollo, “mitico” fondatore della Protezione Civile

Una serata conviviale per ricordare Simondino Mollo, fondatore del Gruppo di Protezione Civile di Busano, scomparso […]

leggi tutto...

Lessolo

/

23/06/2018

Lessolo: “Giulietta” esce di strada forse per un colpo di sonno del conducente e si ribalta. Incidente sull’A5

E’ stato forse un colpo di sonno a causare un incidente stradale che ha avuto luogo […]

leggi tutto...

Settimo Vittone

/

23/06/2018

Concerto dell’orchestra “InCrescenDo” al Corso dei percussionisti di Pont S. Martin

Seconda edizione dal 25 giugno al 30 giugno 2018 del “Corso estivo di perfezionamento in strumenti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy