Deserto il bando di gara per l’acquisto della Comital. Sempre più fosco il futuro dei 131 dipendenti

Volpiano

/

02/10/2018

CONDIVIDI

I lavoratori dal giugno scorso non percepiscono né lo stipendio né la cassa integrazione. In fumo le manifestazioni d'interesse. I due curatori fallimentari indiranno, forse, un nuovo bando

Nessuna offerta. Il bando pubblico indetto per vendere la Comital di Volpiano è andato deserto e il futuro dei 131 dipendenti si fa sa sempre più fosco per non dire disperato. Le manifestazioni di interesse di alcune società che si erano dette interessare a rilevare l’attività industriale alle fine non si sono concretizzate. Mercoledì 3 ottobre è stato convocato un tavolo urgente di confronto negli uffici dell’assessorato al Lavoro della regione Piemonte per esaminare la situazione. Stesso destino per la l’azienda gemella Lamalù che lavora l’alluminio che viene successivamente traformato in lamina nello stabilimento Comital. Si respira un’aria pesante a Volpiano. Soprattutto quando si è diffusa la notizia che alle 12,00 di martedì 2 ottobre il bando si è chiuso senza che nessuni via abbia partecipato.

I 131 dipendenti che dal mese di giugno scorso si trovano nel limbo della “sospensione”: senza stipendio, cioè, e senza cassa integrazione che è ormai scaduta. Il territorio si sta muovendo come può su questa delicatissima vicenda: alcune settimane fa i comuni del Basso Canavese, Volpiano in testa, la Diocesi di Torino e la Fondazione che fa capo all’istituzione religiosa hanno dato corpo a una iniziativa che ha l’obiettivo di facilitare la concessione di prestiti a tassi più che agevolati alle famiglie in difficoltà.

Ma questo non serve se non ci sono i soldi per pagare i ratei. Con ogni probabilità i curatori fallimentari nominati dal tribunale di Torino Massimiliano Basilio e Fabrizio Torchio potrebbe indire un nuovo bando di gara alla luce dell’interesse di alcune società che sarebbero, il condizionale è d’obbligo, interessate a investire sulla ripresa dell’attività industriale di Comital e Lamalù.

Le prossime settimane saranno, con ogni probabilità quelle decisive per il futuro degli ex dipendenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/11/2019

Pubblicato il calendario dei carabinieri: un’opera d’arte da “leggere” e che racconta le vicende dell’Arma

Prodotto editoriale con una tiratura di oltre un milione di copie, il Calendario Storico dell’Arma dei […]

leggi tutto...

15/11/2019

Nevicata in Valle Soana: alberi abbattuti e interruzione dell’energia causano disagi nei comuni

Era stata prevista, ma l’abbondante nevicata caduta nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 novembre […]

leggi tutto...

15/11/2019

Rivarolo: scoperto un caso di scabbia nell’asilo di via Bicocca. Scatta la sanificazione della scuola

La scabbia colpisce le scuole di Leinì prima e la “primaria” dell’infanzia in via Bicocca a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy