Delitto Rosboch: carabinieri e genieri hanno ritrovato la pistola di Gabriele Defilippi

Rocca Canavese

/

20/07/2016

CONDIVIDI

Roberto Obert ha dimostrato agli inquirenti che la sua versione sarebbe quella più aderente ai fatti. Partono gli accertamenti balistici. Si complica la posizione di Gabriele

Anche su questo punto, nonostante le infruttuose ricerche compiute nei mesi scorsi, Roberto Obert, 54 anni di Forno Canavese, maturo ex amante di Gabriele Defilippi e con lui accusato di omicidio in concorso, non ha mentito: la pistola che Gabriele gli avrebbe affidato affinchè la nascondesse, è stata ritrovata nella mattinata di venerì 20 luglio, nei boschi tra Rocca Canavese e Barbania. Le ricerche dell’arma, che nulla ha a che fare con l’assassinio della professore di sostegno castellamontese Gloria Rosboch, sono partite questa mattina e dopo un’ora circa la pistola è stata rinvenuta questa mattina dai carabinieri e dai genieri dell’esercito.  A guidare la task force degli investigatori è stato proprio Roberto Obert. Si tratta di una pistola semiautomatica che sarà sottoposta ad accertamenti balistiche per scoprire se ha sparato di recente o se è stata semplicemente usata per minacciare come ha sempre sostenuto Gabriele Defilippi e quale sia la sua provenienza.

L’episodio, dal punto di vista formale, conferma agli inquirenti che le deposizioni rese da Roberto Obert sarebbero le più aderenti alla realtà dei fatti: fu lui a condurre inquirenti e investigatori sul luogo in cui giaceva il corpo inanimato di Gloria Rosboch e adesso il ritrovamento dell’arma lo rende maggiormente più credibile. Questo non significa che la sua posizione giudiziaria sia alleggerita, ma di converso si complica invece quella di Gabriele Defilippi, il giovane 21enne dalle tante personalità e capace di ammaliare e manipolare tutte le persone venivano a contatto con lui. La pistola semiautomatica (a parlarne per prima fu Maria Mores, madre di Gloria, ndr) è stata ritrovata sepolta nel terreno nei pressi della cascina Guasto, proprio tra Rocca Canavese e Barbania, nel luogo che Obert aveva sempre indicato. Il fatto proietta una nuova e inquietante luce sulla multiforme attività dell’ex allievo della professoressa barbaramente uccisa.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/08/2019

Mistero a Torrazza Piemonte: esploso un colpo di carabina contro la porta di una villetta

L’esplosione di un colpo di fucile contro una villetta si è trasformata in un giallo. L’inquietante […]

leggi tutto...

24/08/2019

Ceresole Reale: Festival degli aquiloni tra le suggestive cime del Parco del Gran Paradiso

Domenica 25 agosto a Ceresole Reale in località Villa avrà luogo il “Festival degli Aquiloni”, una […]

leggi tutto...

24/08/2019

Volpiano: pensionato di 63 anni esce di casa e svanisce nel nulla: ricerche in corso e famiglia nell’angoscia

Si è allontanato da casa lo scorso martedì 20 agosto e non vi ha più fatto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy