Delitto di Cogne: Annamaria Franzoni, condannata per l’omicidio del figlio Samuele, è libera

Cogne

/

07/02/2019

CONDIVIDI

La condanna a 16 anni si è ridotta a meno di 11 grazie a tre anni di indulto e alla liberazione anticipata. Quella vicenda sconvolse l'Italia

Annamaria Franzoni, accusata di aver ucciso il figlio di Samuele di tre anni è tornata ad essere una donna libera: condannata dalla Corte d’Appello di Torino a 16 anni di reclusione ha terminato di scontare la sua pena con qualche mese di anticipo per buona condotta. L’assassinio del piccolo Samuele, avvenuto a Cogne il 30 gennaio 2002 scosse l’intera Italia. Annamaria Franzoni si trovava in detenzione domiciliare a Ripoli Santa Cristina, centro abitato dell’Appennino bolognese. L’arresto scattò il 14 marzo 2002, 45 giorni dopo da quando Samuele, 3 anni, morì nel lettone di papà e mamma della casa di Cogne. La morte, fu appurato, fu causata da 17 colpi di un’arma che non è mai stata ritrovata.

La donna si è sempre proclamata innocente anche quando la Corte di cassazione confermò in toto la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Torino presieduta dal giudice Romano Pettenati. Era il 21 maggio del 2008. Quella sera per Annamaria Franzoni si aprirono le porte del carcere di Bologna. La condanna a 16 anni si è ridotta a meno di 11 grazie a tre anni di indulto e ai mesi concessi di liberazione anticipata in base al presupposto che il detenuto partecipi attivamente all’opera di rieducazione e reinserimento nella società. L’estinzione anticipata della pena è stata decisa dal tribunale di sorveglianza di Bologna.

Il paese valdostano di Cogne ha deciso di lasciarsi alle spalle questa tragica e orribile vicenda di cronaca, ma il ricordo di quanto accadde quel 30 gennaio di 17 anni fa aleggia ancora, sinistramente, nell’aria.

Leggi anche

17/01/2020

Banchette: cade nel vuoto dal balcone al terzo piano. Ragazza di 25 anni grave al Cto di Torino

È caduta dal terzo piano ed è ricoverata in gravi condizioni al Cto di Torino. Protagonista […]

leggi tutto...

17/01/2020

Rivarolo, il sindaco Alberto Rostagno ha scelto: Michele Nastro è il quinto assessore in Giunta

Il sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno ha sciolto il nodo gordiano del quinto assessore: l’ex […]

leggi tutto...

17/01/2020

Ivrea: detenuto colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari dell’Asl nel carcere

Ivrea: detenuto 50enne colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari nel carcere. È ricoverato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy