Cuorgnè-Rivarolo: “Due città al cinema” compie 35 anni. Bell’esempio di sinergia tra comuni

14/10/2016

CONDIVIDI

Presentata la nuova stagione che propone pellicole di grande interesse culturale. Il successo della manifestazione sta nella scelta delle proposte

Trentacinque anni. Tanti ne compie l’iniziativa denominata “Due città cinema”. Una sinergia che unisce, grazie alla disponibilità della famiglia Perona, titolare del cinema Margherita, le città di Cuorgnè (città dove il locale è ubicato) e Rivarolo Canavese. Nella mattinata di oggi venerdì 14 ottobre, il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto e di Rivarolo Alberto Rostagno, hanno presentato la nuova stagione 2016/2017. Sia Beppe Pezzetto che Alberto  Rostagno hanno sottolineato come l’iniziativa abbia assunto negli anni un’importanza sempre crescente, nettamente in controtendenza con l’andamenti di tante manifestazioni territoriali.

Decisiva la collaborazione tra le biblioteche delle due città che ha consentito alla rassegna di crescere e di coinvolgere un numero sempre maggiore di spettatori. Se il primo cittadino di Cuorgnè ha auspicato che il prossimo anno l’evento possa essere esportato anche a Rivarolo Canavese, Alberto Rostagno, dal canto suo, ha sottolineato l’importanza del cinema nella vita culturale e sociale di una comunità, soprattutto quando la sinergia tra due comuni consente di poter andare al cinema a prezzi più che popolari. Alla presentazione del nuovo cartellone hanno anche partecipato, in rappresentanza dell’amministrazione cuorgnatese l’assessore Lino Giacoma Rosa, Sabrina Mannarino consigliere comunale di maggioranza, il direttore della manifestazione Santho Iorio, Nando Perona, titolare del cinema Margherita di Cuorgnè e le responsabili della due biblioteche civiche.

Dal canto suo Nando Perona ha confermato che se l’iniziativa ha dimostrato una vitalità che si protrae da oltre tre decenni lo si deve al fatto che l’obiettivo della manifestazione è quella di proporre al pubblico pellicole recenti o appena usciti nelle sale cinematografiche. Un bell’esempio di collaborazione, in ogni caso, che va al di là del localismo per unire due comunità che pur essendo, come è giusto, autonome, siano affratellate da un comune intento: quello di strappare giovani e meno giovani dalla tv per godersi un bel film in un cinema vero e non virtuale.

La proiezione avrà luogo, come di consueto il martedì alle 21,30. Invariati i costi degli abbonamenti: 18 euro per i 18 film in programma e 5 euro per gli ingressi singoli.

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al cinema Margherita 0124.657523, alla biblioteca di Cuorgnè  chiamando il numero 0124.655252 e alla biblioteca di Rivarolo Canavese 0124.26377, o in alternativa, visitando il sito web www.cinemamargherita.it

Dov'è successo?

Leggi anche

18/11/2019

Sacro Monte, il consigliere regionale Mauro Fava: “Ben vengano i privati, ma il bene deve andare alla Regione”

Le recenti dichiarazioni della contessa Irene Bisiachi hanno riaperto la questione sul futuro del santuario di […]

leggi tutto...

18/11/2019

San Giorgio: incidente di cantiere e l’autostrada Torino-Aosta rimane chiusa. Traffico in tilt

Circolazione in tilt a causa di un incidente che ha avuto luogo in un cantiere allestito […]

leggi tutto...

18/11/2019

Previsioni meteo: ancora pioggia e neve in Canavese e in Piemonte. Settimana all’insegna del maltempo

La nuova ondata di maltempo è già attesa per la serata di oggi, lunedì 18 novembre. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy