Cuorgnè, Pezzetto scioglie le riserve e si ricandida a guidare la città per i prossimi cinque anni

Cuorgnè

/

09/01/2016

CONDIVIDI

Il primo cittadino uscente motiva così la sua decisione: "Non è stata una scelta facile, ma devo finire un lavoro". Nel toto-sindaco le carte si rimescolano

Ha sciolto le riserve e ha deciso di ricandidarsi alla guida della città di Cuorgnè. Beppe Pezzetto, primo cittadino uscente, come previsto, ha scelto l’inizio del nuovo anno per annunciare la sua intenzione di prendere parte alle prossime elezioni amministrative che avranno luogo nella tarda primavera. “Ho incontrato molte persone in queste settimane che mi hanno sollecitato a continuare, una mia nipote mi ha detto: ‘puoi fare meglio, ma non sei stato poi così male’, ma la frase che più mi ha toccato è stata quella del Sindaco dei Ragazzi: “Fai ancora un giro tu, così tra 5 anni io ne avrò 18 e quindi …” forse piccole cose, ma per me molto importanti, che danno speranza alla Cuorgnè del futuro”.

Così motiva la sua decisione Beppe Pezzetto. Il toto-sindaco si arricchisce in questo modo di un personaggio di spicco, che può contare su una solida reputazione conquistata con la costante attenzione, non solo sua ma anche dell’esecutivo che guida, nei confronti dei tanti problemi che ha ereditato dalla passata amministrazione. Indubbiamente l’aver risanato un bilancio comunale fortemente compromesso dai debiti, è l’asso nella manica che Pezzetto può giocare con assoluta tranquillità.

“Onestamente, non è una scelta facile (e qui devo ringraziare mia moglie per la comprensione), ma devo finire un lavoro, e quindi nel solco del ‘molto’ che insieme a tutta la squadra e gli amici di ‘Cuorgnè in Movimento’ abbiamo fatto, ritengo sia doveroso dare la mia disponibilità, se vi saranno le condizioni, a sottopormi nuovamente al giudizio dei cittadini cuorgnatesi”. Con l’annuncio della ridiscesa in campo, le ipotesi finora fatte sul risultato della prossima tornata elettorale, andranno del tutto riformulate. Il tempismo del sindaco Pezzetto è frutto di una strategia attenta ai ritmi dettati dalla politica.

Sarà interessante nei prossimi giorni comprendere come cambierà la geografia politica cuorgnatese, quali saranno le liste che decideranno di sottoporsi al giudizio degli elettori e, soprattutto, quali volti si presteranno a sfidare Beppe Pezzetto. I giochi, come è facile capire, non sono ancora fatti.

Dov'è successo?

Leggi anche

Caselle

/

21/09/2018

Caselle, il raccordo non è considerato autostrada. Lo Stato non paga l’indennità agli agenti di polizia

Un’altra brutta storia all’italiana, l’ennesima: il raccordo R10 Torino-Caselle non è considerato un’autostrada e quindi gli […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

21/09/2018

Canavese: anche nei cinema di Cuorgnè, Ivrea e Chivasso il festival del cinema “Movie Tellers”

Parte “Movie Tellers-Narrazioni cinematografiche”, il festival itinerante del cinema promosso dall’omonima associazione che toccherà 26 cittadine […]

leggi tutto...

Torino

/

21/09/2018

Buoni pasto: la Regione Piemonte al tavolo convocato a Roma sul fallimento di “Qui! Group”

L’assessorato al Lavoro della Regione Piemonte ha partecipato ieri al tavolo convocato al ministero dello sviluppo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy