Cuorgnè: nuove regole per garantire la sicurezza negli eventi pubblici. Il Comune incontra le associazioni

Cuorgnè

/

06/11/2017

CONDIVIDI

Maggiore condivione e collaborazione tra amministrazione comunale e le forze dell'ordine per garantire l'incolumità del pubblico nelle manifestazioni

Come noto, alcuni recenti fatti hanno posto in evidenza la necessità di qualificare nell’ambito delle pubbliche manifestazioni gli aspetti di sicurezza per meglio salvaguardare l’incolumità delle persone. Per fare chiarezza ed informare le diverse associazioni operanti nel Comune, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Beppe Pezzetto ha voluto organizzare uno specifico incontro che si è svolto lunedì alle 18.00 presso la ex Chiesa della SS. Trinità.

“Le nuove direttive che sono state emanate per meglio tutelare i cittadini durate gli eventi, necessitano di adeguate interpretazioni onde evitare che le stesse non vengano più svolte, per questo motivo si è ritenuto utile, grazie al supporto di personale qualificato e anche grazie all’intervento dell’arma dei Carabinieri meglio definire le regole in cui operare – ha sottolineato il sindaco Beppe Pezzetto nel corso del suo intervento -, guardando il bicchiere mezzo pieno, le nuove regole ci spingono ad una migliore programmazione, e ad una maggiore condivisione”.

Oltre trenta rappresentanti delle diverse associazioni attive in città hanno partecipato all’incontro che ha visto alternarsi come relatori dopo l’intervento del primo cittadino, il comandante della Compagnia dei carabinieri di Ivrea capitano Domenico Guerra e il maresciallo Giovanni Bertoneri, il vice comandante della Polizia Municipale Linuccia Amore, il dirigente dell’ufficio tecnico Comunale architetto Maria Teresa Noto e l’architetto e Lara Calanni dell’Aifos (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza)
E’ seguito un dibattito ed è stata distribuita unaspecifica documentazione, che sarà anche pubblicata sul sito del Comune.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy