Cuorgnè: multe salate per i cittadini che non raccoglieranno i “bisognini” dei loro cani

13/03/2018

CONDIVIDI

Al via una campagna di sensibilizzazione che sottolinea come l'educazione serva al decoro cittadino. I vigili intensificheranno i controlli

I cani sporcano perchè i padroni non hanno adotatto tutte le misure necessarie per raccoglidre le deiezioni? Se colti in flagrante senza l’occorrente per raccogliere i “bisogini”, tutti coloro che possessono cani pagheranno salate sanzioni amministrative che vanno da un minimodi 25,00 a 250,00 euro che salgono a 500,00 se i cuorgnatesi verranno sorpresi a non raccogliere le deiezioni canine nelle aiuole, sotto i portici, nelle strade e in tutti i luoghi frequentati dal pubblico.

Da quest’anno l’amministrazione ha deciso di usare il pugno di ferro. Ma prima si darà vita a una campagna di sensibilizzazione promossa dall’assessore alla Polizia Municipale in collaborazione con il vicecomandante Linuccia Amore per far comprendere come l’educazione possa giovare al decoro e all’igiene della città.

Ma non è tutto: nel contempo gli agenti della polizia municipale cuorgnatese intensificheranno i controlli nei luoghi durante la giornata e in orari diversificati.

Mantenere pulita la città ha anche un risvolto economico positivo: se i cantonieri non dovranno essere impegnati nel ripulire i luoghi pubblici dai “bisognini” dei cani non raccolti potranno dedicarsi ai compiti di propria competenza.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...