Cuorgnè, medico indagato per la morte di Catterina Frasca

Cuorgnè

/

02/09/2015

CONDIVIDI

L'ipotesi di reato che la procura contesta al medico che aveva visitato l'anziana è di omicisio colposo

Omicidio colposo. E’ l’ipotesi di reato che la procura di Ivrea contesta al medico del pronto soccorso di Cuorgnè che il 22 agosto scorso aveva visitato Catterina Frasca, l’anziana ospite della casa di riposo di Castellamonte, deceduta la scorsa settimana dopo quattro giorni di coma. L’iscrizione nel registro degli indagati fa seguito ai risultati dell’autopsia compiuta sul corpo della donna.

L’anziana ospite di 89 anni, residente a Castellamonte, era caduta nella struttura assistenziale: il 22 agosto, subito dopo l’incidente, la donna era stata trasportata a bordo di un’ambulanza all’ospedale di Cuorgnè. Il medico, ora indagato, l’aveva visitata senza prescrivere la Tac, lo strumento diagnostico che rivela la presenza di danni al cervello e la presenza di ematomi extradurali. Poche ore dopo le dimissioni, domenica 23 agosto le condizioni dei Catterina sono apparse gravissime.

La donna precipita in un coma profondo e viene riportata in ospedale a Cuorgnè. Questa volta la Tac viene effettuata e rivela la presenza di un’emorragia interna. Oltre alla magistratura, anche l’Asl To4 ha avviato un’indagine interna su indicazione del direttore generale Lorenzo Ardissone, che, al di là delle risultanze dell’indagine penale, esprime la vicinanza dell’azienda sanitaria alla famiglia.

Intanto dalla procura è giunto il nullaosta per i funerali che si svolgeranno domani, giovedì 3 settembre, alle ore 16 nella chiesa parrocchiale di Castellamonte.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/01/2020

Approvato all’unanimità il conferimento del Sigillo della Regione Piemonte alla senatrice Liliana Segre

E’ stata votata ed approvata all’unanimità in Consiglio Regionale la proposta di conferire, ai sensi degli […]

leggi tutto...

21/01/2020

Karate: il 2020 inizia sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo che si fa onore a Cavallermaggiore

Il 2020 è iniziato sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo Canavese, […]

leggi tutto...

21/01/2020

Front: ferito in un incidente noto gallerista d’arte, proprietario del castello di Rivara

È uscito di strada, per cause ancora in via di accertamento, mentre era al volante della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy