Cuorgnè/Locana: i piromani distruggono i boschi. Le montagne di nuovo in fiamme

Cuorgnè

/

30/11/2017

CONDIVIDI

I primi focolai si sono sviluppati nella serata di mercoledì 29 novembre. Due elicotteri e un Canadair impegnati nella difficile opera di spegnimento delle fiamme

Sarà un’altra notte di passione e di intenso lavoro, quella che attende i vigili del fuoco, gli uomini della Protezionne Civile e i volontari Aib che, da questa mattina, giovedì 30 novembre, stano cercando di delimitare la morsa di fuoco che attanaglia le montagne cuorgnatesi. La situazione è ancora decisamente critica: in fiamme adesso fono i due versanti della montagna: fuoco anche a Locana. Da questo pomeriggio un Canadair e due elicotteri sono impegnati a rovesciare sugli incendi tonnelate d’acqua. Ma laddove si esulta per aver circoscritto il rogo, le fiamme si sviluppano in un altro luogo. Qualcuno sta giocando con il fuoco a Cuorgnè e all’imbocco della Valle Orco. Sì, perchè sulla matrice dolosa degli incendi che stano interessando vaste aree boschive non ci sarebbero soverchi dubbi. I primi focolai sono divampati nella serata di ieri, mercoledì 29 novembre, quasi simultaneamente ed è difficile credere che possa trattarsi di combustione spontanea.

Le fiamme adesso minacciano la frazione Voira di Cuorgnè; la situazione sembra essere destinata a complicarsi maggiormente dato che con il calare delle tenebre il Canadair e gli elicotteri non possono levarsi in volo.

Significativo lo sfogo pubblicato in un post sul suo profilo Facebook dal sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto: “… scusatemi lo sfogo, ma mentre si sta lavorando alacremente sulla sponda opposta qualche bastardo ha dato fuoco sull’altro lato. Il sindaco”. Le parole a questo punto diventano superflue.

Dov'è successo?

Leggi anche

26/02/2020

Coronavirus: in Piemonte situazione stabile. Tre nuovi laboratori per l’esame del tampone

Venerdì 28 febbraio la Giunta Regionale deciderà se prorogare o meno le mosire restrittive finalizzate al […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy