Cuorgnè, lampione danneggiato e cenere in piazza Martiri. Non sono stati i vandali ma i coscritti

Cuorgnè

/

08/01/2017

CONDIVIDI

I ragazzi si sono dichiarati disposti a ripulire strada e viale dalla cenere ma negano di aver danneggiato il lampione

La lampada di un lampione in frantumi, un bidone usato a mo’ di stufa che avrebbe danneggiato un lampione e cenere sparsa nei viali che circondano la centrale piazza della Libertà a Cuorgnè: in un primo momento era parso che si trattasse del risultato di un raid teppistico che ha avuto luogo le notte scorsa e che ha provocato la pronta reazione di Beppe Pezzetto sul suo profili Facebook : “I primi vandali-idioti dell’anno, sono quasi certo che entro la settimana passeranno a ritirare il premio. Nel caso volessero non fosse troppo grosso ed indigesto, hanno due giorni di tempo per farsi sentire, sapete come fare per contattarmi. Personalmente io sono per il buonsenso e non per il divieto, per  l’educare e non per il punire, e penso di averlo dimostrato – ha scritto il primo cittadino – È altrettanto vero che la fiducia si deve conquistare, che il rispetto per gli altri e per la cosa pubblica (educazione civica) deve essere riscoperto a qualsiasi età. Sono per il dialogo sempre, ma chi rompe paga. Ognuno deve imparare ad assumersi le proprie responsabilità, poi è altrettanto vero che chi è senza peccato scagli la prima pietra a partire dal sindaco, ma non può essere una giustificazione”.

I giovani sono stati comunque individuati grazie alle registrazioni effettuate dalle telecamere di video sorveglianza. In ogni caso l’appello del primo cittadino ha funzionato. Nell’arco di poche ore la vicenda è stata chiarita: sarebbero stati i coscritti a sporcare il viale: il bidone si sarebbe rovesciato a la cenere è rimasta per terra. Non si è certo trattato di un atto vandalico e i ragazzi sono pronti a rimediare anche se respingono ogni addebito per quanto concernere il lampione danneggiato. In ogni caso sono partite le segnalazioni al comando della polizia municipale e ai carabinieri.

Dov'è successo?

Leggi anche

06/06/2020

Previsioni meteo: in Piemonte è allerta gialla per il maltempo. Possibili temporali e grandinate

Continua l’instabilità climatica che caratterizza questo fine settimana grazie alla vasta depressione di origine scandinava ed […]

leggi tutto...

06/06/2020

Quincinetto: cani da caccia bloccati in montagna. Salvati dai coraggiosi tecnici del Soccorso Alpino

Hanno fatto ricorso a tutta la loro esperienza e professionalità per salvare tre cani da caccia […]

leggi tutto...

06/06/2020

Coronavirus in Piemonte: 38 nuovi contagi e un decesso nelle ultime 24 ore. Oltre 20mila i guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, sabato 6 giugno, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy