Cuorgnè, la storica Pro loco compie i suoi primi cinquant’anni di attività al servizio della città

Cuorgnè

/

27/12/2016

CONDIVIDI

Cinque decenni trascorsi al servizio della storia e della tradizione e che sono le specchio delle tante vicissitudini che hanno caratterizzato la vita cuorgnatese

Cinquant’anni trascorsi al servizio della città delle sue tradizioni, della sua storia. Cinquant’anni che rispecchiano le tante vicende che hanno caratterizzato la vita della città dai primi anni Sessanta ad oggi. La Pro loco di Cuorgnè festeggia un traguardo importante: mezzo secolo di attività, trascorso con alterne fortune, nel corso del quale centinaia di volontari si sono adoperati per fare in modo che il sodalizio potesse dar il meglio di se stesso.

Fondata il 27 dicembre 1966, la Pro Loco cuorgnatese ha legato il suo destino a quello di re Arduino, assoluto protagonista insieme alla regina Berta, del “Torneo d Maggio alle Corte di Re Arduino” che è cresciuto per importanza e bellezza di edizione in edizione divenendo, negli ultimi anni, uno degli appuntamenti storici e folcloristici più importanti dell’intero Canavese. E, se questo è avvenuto, è sopratutto grazie all’impegno e alla dedizione profusa da volontari della locale Pro loco.

Ma non bisogna dimenticare lo storico Carnevale e le numerose iniziative di successo organizzate nel corso dell’anno e che caratterizzano il ritmo dell’attività cittadina, come la tradizionale castagnata e il mercatino dell’usato, soltanto per citare alcuni esempi. Il sindaco di Cuorgnè esprime tutto il suo apprezzamento i volontari e agli organi dirigenti della Pro loco cittadina: “Il 27 dicembre 1966 veniva costituita la Pro Loco di Cuorgnè. Auguri per questi primi 50 anni ! Grazie a tutti quelli che ieri, oggi e domani hanno dedicato e dedicheranno il loro tempo per questa nostra importante istituzione”. Un apprezzamento dedicato a un impegno che, sicuramente, non verrà meno anche negli anni a venire.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy