Cuorgnè, la comunità canavesana festeggia con affetto i cento anni di don Nicola Faletti

Cuorgnè

/

20/02/2017

CONDIVIDI

Anche la città di Cuorgnè ha voluto dimostrare il suo affetto al sacerdote in occasione del suo genetliaco

Cento anni non si festeggiano tutti i giorni, eppure don Nicola Faletti, decano dei salesiani, è giunto alla fatidica soglia festeggiato da tutta la comunità cuorgnatese. Nella giornata di domenica 19 febbraio a Cuorgnè, il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto, l’amministrazione comunale, gli ex allievi, i cittadini, gli estimatori e i religiosi, hanno reso omaggio a don Nicola Faletti, un sacerdote che ha fatto della sua missione religiosa ed educativa lo scopo di un’intera e lunga vita.

In realtà la festa per il centenario ha avuto luogo qualche tempo fa a Villa Castelnuovo, il paese nel quale ha terminato il suo servizio sacerdotale. Don Nicola nella sua lunga e impegnativa carriera sacerdotale è divenuto un vero e concreto punto di riferimento per tutte quelle generazioni di giovani che hanno frequentato le aule dell’Istituto “Morgando” di Cuorgnè.

Il sacerdote salesiano è nato a San Raffaele Cimena, ridente centro abitato che si affaccia sul Po dalla ridente collina chivassese. Ai festeggiamenti era anche presente monsignor Pier Giorgio Debernardi, vescovo di Pinerolo. Don Faletti è stato ordinato sacerdote il 2 luglio del 1944 e dal 1965 ha svolto la sua missione pastorale a Cuorgnè ed è custode deli luoghi e delle Memoria del Santo cuorgnatese Callisto Caravario.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy