Cuorgnè: il Comune condannato a pagare 30 mila euro nella controversia contro l’Asa

Cuorgnè

/

27/09/2015

CONDIVIDI

La decisione del tribunale ha fatto infuriare l'ex sindaco Cavalot e il primo cittadino Pezzetto. Preannunciato il ricorso in Cassazione

Trentamila euro per due debiti fuori bilancio. E’ quanto deve pagare il Comune di Cuorgnè per sostenere le spese legali di due cause che l’ente locale ha perso nei confronti dell’ex Asa (il consorzio fallito che gestiva, tra l’altro, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti).

Il giudice non soltanto ha respinto i due ricorsi presentati dalla passata Amministrazione ma l’ha anche condannata a pagare le spese sostenute dalla controparte. Il fatto: a suo tempo il Comune aveva presentato due ricorsi nei confronti dell’Asa di Castellamonte: il primo riguardava il fatto che l’azienda non aveva mai realizzato la rete di teleriscaldamento come prevedeva la convenzione stipulata tra l’Asa e l’Amministrazione comunale e l’altro invece, era relativo al servizio di raccolta rifiuti, giudicato scadente.

Tanto da costringere il Comune a spendere, nel biennio compreso tra il 2007 e il 2009, ben 280 mila euro per la pulizia delle strade comunali. Una somma che il Comune aveva anticipato ma che il consorzio non ha mai restituito. L’assessore al Bilancio Laura Febbraro preannuncia ricorso in Cassazione per impegnare le due sentenze sfavorevoli.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/08/2019

Balme: si reca al pascolo e non ritorna a valle. Ricerche in corso per ritrovare pastore 45enne

Il mattino era partito, come di consueto, per raggiungere il Pian della Mussa per far pascolare […]

leggi tutto...

25/08/2019

Paura a Chiaverano: aggredito dai ladri che volevano razziare la sua abitazione. Ferito 64enne

Picchiato dai ladri in fuga che stavano razziando al sua abitazione. Vittima dell’aggressione è stato un […]

leggi tutto...

24/08/2019

Mistero a Torrazza Piemonte: esploso un colpo di carabina contro la porta di una villetta

L’esplosione di un colpo di fucile contro una villetta si è trasformata in un giallo. L’inquietante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy