Cuorgnè, il bocciodromo comunale riapre finalmente i battenti

Cuorgnè

/

26/09/2015

CONDIVIDI

Si è possitivamente conclusa la lunga odissea della struttura sportiva. Oggi disputate le prime gare. Soddisfatto il sindaco Pezzetto

E’ stata celebrata questa mattina, con una cerimonia del tutto informal,e la tanto sospirata riapertura del bocciodromo cuorgnatese di via Braggio. L’Amministrazione comunale ha affidato la gestione della struttura sportiva all’associazione “La Canavese Petanque” che ha degnamente sottolineato l’avvenimento organizzando, con un discreto successo, la prima iniziativa sportiva della stagione.

Il bocciodromo, dunque, riapre le porte dopo una lunga chiusura forzata, dovuta al fatto che la precedente gestione non ha nemmeno pagato l’affitto al Comune. Il bocciodromo, in origine progettato per essere un vero e proprio Palazzetto dello Sport, era costato la bellezza di due miliardi vecchie lire ed era stato finanziato con i fondi che il governo allora in carica aveva destinato ai Mondiali di Calcio Italia ’90. Poi è arrivato il declassamento e, a seguire, tutta una serie di disavventure che hanno fatto pensare che la struttura fosse destinata a cadere in rovina, complice anche la vicinanza al rio Gallenca che fece classificare l’area come “esondabile”.

A compiere un altro decisivo passo era stata l’Amministrazione guidata dall’attuale sindaco Beppe Pezzetto che nella riqualificazione del bocciodromo ha investito nel passato ben 350mila euro. Ora il bocciodromo torna a nuova vita. Allo svolgimento del primo evento sportivo in calendario hanno presenziato il primo cittadino, gli assessori Colombatto, Orso e Scotti e in consigliere comunale Pieruccini.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/01/2020

Approvato all’unanimità il conferimento del Sigillo della Regione Piemonte alla senatrice Liliana Segre

E’ stata votata ed approvata all’unanimità in Consiglio Regionale la proposta di conferire, ai sensi degli […]

leggi tutto...

21/01/2020

Karate: il 2020 inizia sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo che si fa onore a Cavallermaggiore

Il 2020 è iniziato sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo Canavese, […]

leggi tutto...

21/01/2020

Front: ferito in un incidente noto gallerista d’arte, proprietario del castello di Rivara

È uscito di strada, per cause ancora in via di accertamento, mentre era al volante della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy