Cuorgnè, il bocciodromo comunale riapre finalmente i battenti

Cuorgnè

/

26/09/2015

CONDIVIDI

Si è possitivamente conclusa la lunga odissea della struttura sportiva. Oggi disputate le prime gare. Soddisfatto il sindaco Pezzetto

E’ stata celebrata questa mattina, con una cerimonia del tutto informal,e la tanto sospirata riapertura del bocciodromo cuorgnatese di via Braggio. L’Amministrazione comunale ha affidato la gestione della struttura sportiva all’associazione “La Canavese Petanque” che ha degnamente sottolineato l’avvenimento organizzando, con un discreto successo, la prima iniziativa sportiva della stagione.

Il bocciodromo, dunque, riapre le porte dopo una lunga chiusura forzata, dovuta al fatto che la precedente gestione non ha nemmeno pagato l’affitto al Comune. Il bocciodromo, in origine progettato per essere un vero e proprio Palazzetto dello Sport, era costato la bellezza di due miliardi vecchie lire ed era stato finanziato con i fondi che il governo allora in carica aveva destinato ai Mondiali di Calcio Italia ’90. Poi è arrivato il declassamento e, a seguire, tutta una serie di disavventure che hanno fatto pensare che la struttura fosse destinata a cadere in rovina, complice anche la vicinanza al rio Gallenca che fece classificare l’area come “esondabile”.

A compiere un altro decisivo passo era stata l’Amministrazione guidata dall’attuale sindaco Beppe Pezzetto che nella riqualificazione del bocciodromo ha investito nel passato ben 350mila euro. Ora il bocciodromo torna a nuova vita. Allo svolgimento del primo evento sportivo in calendario hanno presenziato il primo cittadino, gli assessori Colombatto, Orso e Scotti e in consigliere comunale Pieruccini.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy