CUORGNE’: DOMANI L’ESTREMO SALUTO DELLA CITTA’ A PIERA PERETTI

Cuorgnè

/

03/12/2015

CONDIVIDI

La donna era conosciutissima e benvoluta da tutti. Su Facebook amici, parenti e conoscenti esprimono tutto il loro dolore

Cuorgnè è ancora in preda ad un vivissima impressione per la tragica scomparsa di Piera Peretti, la commerciante ambulante, titolare di un banco nel mercato che si svolge in piazza Martiri della Libertà. E ora si prepara ad tributare l’estremo saluto a una donna di 40 anni, conosciuta da tutti in paese per la sua simpatia e il carattere solare. I funerali si svolgeranno domani, alle 14,45 nella chiesa di San Dalmazzo. La donna è morta sotto gli occhi del marito e di uno dei figli di 16 anni, mentre stavano compiendo un’escursione in montagna. La famigliola stava scendendo dal sentiero che conduce alla punta del Belvedere, quando la donna è scivolata ed è precipitata, lungo una scarpata di duecento metri. Un volo che le è costato la vita, nonostante il marito l’abbia immediatamente raggiunta e abbia cercato di rianimarla. Su Facebook decine di amici, conoscenti e parenti, hanno espresso tutto il profondo cordoglio alla famiglia per la repentina scomparsa di una donna ancora nel fiore della vita.

Un fiore che un destino infame ha spezzato per sempre. Piera Peretti era originaria di Pratiglione e mai più avrebbe pensato che una serena escursione in montagna compiuta nel  domenica scorsa in un pomeriggio dal sapore primaverile si sarebbe trasformata in una tragedia senza senso. Da anni Piera gestiva un banco di abbigliamento per bambini e ogni giorno, sul far dell’alba si alzava e si recava a svolgere la propria attività nelle piazze dei più importanti comuni canavesani.

La donna si era sposata nel 1996 con Massimo Pomatto: dalla felice unione era nati due figli, uno di diciassette e uno di sedici anni, ambedue studenti. Piera amava svisceratamente la montagna: una passione che però le è stata fatale. La procura di Ivrea ha rilasciato il nulla osta per la celebrazione delle esequie.

Su Facebook tutta Cuorgnè la ricorda con post affettuosi. Scrive Germana: “Che tristezza stamani al mercato a Cuorgnè…passare davanti al tuo posto e non vederti più…Ciao Piera”. Commossa anche l’amica Erika: “Dolce Piera Peretti, mi mancheranno i nostri voli pindarici, mi mancheranno le nostre corse in motorino alla Carella, mi mancherai tu. Sei un Angelo che è stato strappato alla vita troppo presto. Perché poi? Per una stupida fatalità. Non ci posso credere. Ti voglio bene”.

E ancora Luisiana affida al post tutto il suo dolore: “Ho appreso la notizia rientrando da una camminata in alta quota… amo le montagne come le Amava Piera…non ci sono parole…tanta tristezza…vicina alla famiglia …”. Questa sera sarà recitato il Santo Rosario alle 20,30 e vi potranno partecipare quanti l’hanno conosciuta e amata.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

22/11/2017

Rivarolo Canavese, la Città Metropolitana ribadisce il no alla sezione di liceo linquistico all’Aldo Moro

Nuovo diniego della Città Metropolitana all’istituzione di una sezione del liceo linquistico a Rivarolo Canavese: per […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/11/2017

Ivrea, studentessa accoltella e ferisce alla gamba una rivale in amore alla fermata del bus

Ha atteso la rivale in amore alla fermata del pullmann e poi l’ha accoltellata. E’ successo […]

leggi tutto...

Chivasso

/

22/11/2017

I carabinieri stroncano il narcotraffico tra Spagna e Italia. In manette anche due canavesani

La cocaina e l’hashish giungevano in notevoli quantità dal Marocco, passava dalla Spagna e veniva spacciata […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy