Cuorgnè: dal 1° settembre torna il parcheggio a pagamento. In tre mesi incassati oltre 18mila euro

Cuorgnè

/

31/08/2018

CONDIVIDI

La somma è destinata al miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale. E' possibile anche pagare con l'EasyPark e la carta di debito

Il parcheggio a Cuorgnè torna a pagamento nelle aree nelle quali si trovano gli stalli blu: dopo la sospensione del pagamento della sosta oraria decisa dall’amministrazione nel mese di agosto, da domani, sabato 1° settembre in piazza Morgando, in piazza Rebuffo in piazza Martiri della Libertà e piazzale Aldo Maggi, si potrà parcheggiare solo a pagamento. Le strisce blu a Cuorgnè sono state introdotte, in via sperimentale, a partire dal 15 aprile con lo scopo di migliorare la fruibilità delle aree parcheggio nelle zone più congestionate della città.

“A parte piazza Martiri della Libertà, dove l’area a pagamento risulta meno utilizzata, nelle altre quattro piazze la rotazione nell’utilizzo degli stalli è cresciuta significativamente, rendendo più agevole la sosta e migliorando la circolazione”. L’istituzione, seppure sperimentale delle strisce blu, ha finora fruttato al Comune 18 mila 500 euro in tre mesi e mezzo: un introito in linea, spiegano in Comune, con le previsioni inserite in bilancio.

La somma è destinata alla copertura delle spese per il miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale. Il pagamento della tariffa è avvenuto sinora prevalentemente in contanti, ma inizia ad essere utilizzata da diversi utenti anche la comoda applicazione EasyPark, mentre è altresì disponibile il pagamento con carta di debito.

Va detto, per completezza d’informazione che negli uffici della Polizia Municipale è possibile acquistate l’abbonamento mensile alla tariffa agevolata di 30 euro.

A fine anno, come previsto, l’Amministrazione valuterà i risultati dell’esperimento e deciderà su come proseguire con le strisce blu a Cuorgnè.

Dov'è successo?

Leggi anche

09/07/2020

Visite agli anziani in casa di riposo. I parenti polemizzano. La Regione: “L’epidemia non è finita”

Visite agli anziani in casa di riposo. I parenti polemizzano. La Regione: “l’epidemia non è finita”. […]

leggi tutto...

09/07/2020

“Buco” di 25 milioni nel bilancio dell’Asl T04. I sindaci non approvano. Si teme per i tagli

Una perdita di 25 milioni di euro e l’assemblea dei sindaci si astiene e non approva […]

leggi tutto...

09/07/2020

Venaria: pensionata di 85 anni si lancia dal balcone al secondo piano. l’anziana è morta sul colpo

Venaria: pensionata di 85 anni si lancia dal balcone al secondo piano. Morta sul colpo. Si […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy