Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

16/10/2019

CONDIVIDI

Il servizio è gestito dall'associazione "Donne contro le discriminazioni" di Ivrea. I servizi offerti sono tutti gratuiti ed è assicurata l’assoluta riservatezza. A disposizione anche legali, specialisti che offrono consulenza alle vittime. In programma anche incontri di sensibilizzazione con la popolazione sul tema della discriminazione di genere

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta alla violenza di genere, un tema di forte attualità, una piaga sociale di cui è faticoso e talvolta scomodo parlare. A livello normativo si stanno compiendo molti passi in avanti, ultimo in linea temporale il compact disk “Codice Rosso” entrato in vigore nell’agosto scorso, ma la violenza di genere che arriva sulle pagine dei giornali rappresenta solo la punta dell’iceberg di tutti gli episodi di violenza che si consumano ogni giorno all’interno delle mura domestiche.

“Nel tempo il nostro comune si è distinto per diverse iniziative di sensibilizzazione, coinvolgendo sempre la cittadinanza ed in particolare i giovani (l’iniziativa delle “magliette rosse” nel 2016, i pieghevoli di sensibilizzazione distribuiti tra le vie del paese e nei negozi 2017 2018, spettacoli teatrali 2017, concorsi per le scuole 2017, “scarpette rosse” 2016- 2017- 2018) – spiega il consigliere comunale Sabrina Mannarino fiancheggiata dal sindaco Beppe Pezzetto e dall’assessore Lino Giacoma Rosa. “Abbiamo deciso di mettere a disposizione della cittadinanza uno spazio in cui le donne possano essere accolte da volontarie adeguatamente formate, in cui possano sentirsi supportate in un percorso di consapevolezza ed accompagnamento verso le realtà pubbliche che operano quotidianamente su questa tematica, come i Servizi Sociali, Asl, Forze dell’Ordine”.

Da questa esigenza, all’interno del progetto “Cipì- Canavese Insieme per l’Infanzia” il cui capofila è il “Consorzio Copernico” e, tra i vari partner territoriali figurano il Comune di Cuorgnè ed il Consorzio dei Servizi Sociali Ciss 38, apre lo Sportello di Ascolto per donne vittime di violenza fisica e psicologica gestito dall’Associazione “Donne contro le Discriminazioni”, storicamente “Casa delle Donne” di Ivrea che da oggi avrà sede anche a Cuorgnè. Lo Sportello di Ascolto è aperto tutti i giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 in Piazza Morgando 8 ed è uno spazio di incontro e confronto, ma soprattutto un punto di ascolto dove chi entra non si sentirà più sola.

L’Associazione, nata nel 1989 ad Ivrea, crede fortemente nel valore delle relazioni fra donne ed è in prima linea nel contrasto e nella prevenzione della violenza di genere, nell’accoglienza e supporto alle donne nei momenti di difficoltà affiancandole in percorsi di crescita personali e di accompagnamento ai Servizi pubblici.
I servizi offerti sono tutti gratuiti ed è assicurata l’assoluta riservatezza: spazio antiviolenza “Alzati Eva”: ascolto consulenza ed informazioni per donne vittime di maltrattamenti e violenza; consulenza legale con la collaborazione di avvocati civilisti e penalisti che supportano le donne in situazioni di difficoltà famigliare: separazioni, divorzi, maltrattamenti , stalking; counseling individuale e di gruppo attraverso percorsi di accompagnamento e sostegno. Tutti i servizi sono sempre attuati in stretta e costante collaborazione con i Servizi pubblici del territorio.

L’Associazione “Donne contro le discriminazioni” organizza inoltre momenti di confronto rivolti alla cittadinanza sul tema della discriminazione di genere e sul ruolo delle donne nello spazio pubblico ed interventi nelle scuole per promuovere una cultura del rispetto e delle pari opportunità e di sensibilizzazione ad un uso consapevole e sicuro della rete internet.

Per informazioni, è inoltre possibile telefonare al numero 012549515 nei seguenti orari: lunedì-martedì dalle 14.30 alle 16.00, mercoledì dalle 17.30 alle 19,00 e venerdì h. 9.30-11.00); scrivere a segreteria@casadonne ivrea.it; visitare il sito www.casadonneivrea.it.

Leggi anche

18/02/2020

Rivarolo: operaio morto nel sottopasso. Indagati il sindaco, due assessori e tecnici comunali

Sono dieci gl’indagati a vario titolo per la morte di Guido Zabena, l’operaio di 51 anni […]

leggi tutto...

18/02/2020

San Francesco: incontro con Luca Salvadeo, autore di un libro sull’amore per il ciclismo e per la vita

San Francesco al Campo: incontro con Luca Salvadeo, autore di un libro sull’amore per il ciclismo […]

leggi tutto...

18/02/2020

La Lega propone la revoca delle borse di studio agli studenti universitari protagonisti di atti violenti

Niente borse di studio agli studenti universitari che si rendono protagonisti di gravi atti di violenza. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy