Cuorgnè, assegnati i premi di studi dell’ente morale “Morgando” agli studenti più meritevoli

Cuorgnè

/

11/12/2016

CONDIVIDI

I premi di studio sono costituiti dai lasciti testamentari di alcuni illustri cittadini cuorgnatesi, dai contributi del Comune e dalla Fondazione Crt

“Sono orgoglioso di premiare questi ragazzi che con grande volontà hanno raggiunto questo loro primo obiettivo, il futuro su cui sperare”:  è con queste parole che il sindaci di Cuorgnè Beppe Pezzetto ha voluto iniziare la cerimonia di consegna dei premi di studio banditi, anche quest’anno dall’ente morale “Giusto Morgando” di Cuorgnè e che è possibile assegnare agli studenti più meritevoli grazie ai lasciti di alcuni illustri cittadini cuorgnatesi come l’avvocato Giusto Morgando, i coniugi Maria e Domenico Vernetti, Oreste Vezzetti, la famiglia Rovetti, la signora Lucia Frasca, i coniugi Ada e Oreste Primo, i coniugi Domenica e Battista Bertoldo integrati dai contributi erogati dalla Fondazione Crt e del Comune di Cuorgnè. Alla cerimonia, oltra ad un folto pubblico costituito prevalentemente dai parenti dei giovani premiati, anche il vicesindaci di Valperga, i consiglieri comunai di Alpette e Locana, gli assessori Davide Pieruccini, Giacoma Rosa e i consiglieri comunali cuorgnatesi Giovanni Crisapulli e Antonella D’Amato.

L’ente morale ha destinato 17 premi da 500 euro ciascuno. Saranno premiati Affaoui Noujoud, Ramli Asmae, El Marzaoui Inas, Riva Joel, Kharmoud Mariame, Salbego Laura, Celeste Noemi dell’Istituto XXV Aprile di Cuorgnè, Lechiara Antonella, Agostino Federica, Comberiati Rebecca, Cesarin Micol del Liceo Carlo Botta di Ivrea, Ghariani Nidhal, Rolle Massimo, Guglielmetti Giada dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese, Rosboch Emanuele Giacomo dell’Ubertini di Caluso, Celeste Nicole dell’Istituto “F. Faccio” di Castellamonte e, infine, Agostino Alessia dell’Istituto “Gramsci” di Ivrea.

E ancora: saranno consegnato quattro contributi sempre da 500 euro all’associazione “Mastropietro” di Cuorgnè, a “Una casa per gli amici di Francesco”, alla sezione ragazzi della Biblioteca Civica e due contributi pari a mille ciascuno alla scuola primaria “A. Peno” di Cuorgnè e alla scuola Secondaria statale “Cena” sempre di Cuorgnè.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

23/11/2017

Pavone, andavano in giro con coltelli a serramanico e un piede di porco. Denunciati due disoccupati

I carabinieri della Stazione di Ivrea hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/11/2017

Canavese, nel 2017 sono state ben 187 le donne oggetto di violenza. Le iniziative dell’Asl To4

Come sempre è alta l’attenzione dell’Asl To4 sulla problematica della violenza contro le donne, attraverso l’impegno […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

22/11/2017

Cuorgnè, nasce in città una comunità di vendita on line di prodotti agricoli a chilometri zero

E’ con un “alveritivo” che avrà luogo venerdì 14 novembre alle 18,30 nella splendida cornice di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy