Cuorgnè: aggredisce i carabinieri al Torneo di Maggio. Arrestato 30enne di Castellamonte

Cuorgnè

/

19/05/2019

CONDIVIDI

Una coppia voleva entrare ai varchi con un bottiglia di vetro. Quando è stata fermata è nato un acceso alterco con gli addetti alla sicurezza

I due giovani di entrare nel circuito del centro storico con una bottiglia vetro (contrariamente a quanto stabilisce l’ordinanza sulla sicurezza emanata dal sindaco Beppe Pezzetto) ma quando è stato è impedito loro l’accesso un uomo di 30 anni ha aggredito i carabinieri a uno dei varchi ed è stato fermato con l’accusa di resistenza. E’ accaduto nella serata di ieri, sabato 18 maggio, in pieno centro storico a Cuorgnè proprio mentre si stava svolgendo il Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino.

Tra la coppia costituita da un uomo di 30 anni residente a Castellamonte, la ragazza che si trovava in sua compagnia, è scoppiato un alterco tra gli addetti alla sorveglianza e gli agenti della polizia municipale. Sul posto è anche intervenuta una pattuglia dei carabinieri. Alla vista degli uomini dell’Arma la coppia si è immediatamente data alla fuga: la ragazza è riuscita a dileguarsi mentre l’uomo, quando è stato avvicinato dai carabinieri ha cercato di colpirli con calci e pugni. Un atto avventato che gli costerà caro. Il 30enne è stato bloccato e condotto in caserma dove gli è stata contesta l’accusa di resistenza ed è stato arrestato.

All’episodio hanno assistito numerose persone che stavano assistendo al momento clou della fastosa rievocazione medievale cuorgnatese. Durante la serata altre tre persone in preda ad un evidente stato di ubriachezza sono state allontanate perchè davano fastidio al pubblico intervenuto alla manifestazione.

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy