Crack Asa: incontro in Regione con l’assessore Carosso per i debiti che gravano sui Comuni

Cuorgnè

/

25/06/2019

CONDIVIDI

Il riparto delle somme dovute alla curatela fallimentare di fatto rischierebbe di mettere in ginocchio, in caso di condanna da parte della Corte d'Appello a ripianare i debiti accumulati dall’Asa, i già magri bilanci di tutte le Amministrazioni delle montagne e dell'Alto Canavese

Torna alla ribalta della cronaca la vicenda del fallimento dell’Asa e della ripartizione dei debiti tra i comuni che facevano parte del consorzio di raccolta rifiuti finito in fallimento. Il crack della società consortile è stato al centro di un incontro che ha avuto luogo negli uffici della Regione in piazza Castello a Torino organizzato dal consigliere regionale Andrea Cane e al quale hanno preso parte l’assessore alla Montagna e vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso e i sindaci di Cuorgnè Giuseppe Pezzetto, di Forno Alessandro Gaudio e il consigliere Comunale di Traversella Marco Puglisi.

Gli amministratori hanno informato l’assessore sulle possibili incertezze conseguenti alle delibere di approvazione delle liquidazioni e dei riparti delle ex Comunità Montane: in attesa di conoscere l’esito della causa pendente in Corte d’Appello, il trasferimento delle quote di Asa in capo alle Comunità Montane e i metodi di riparto delle stesse direttamente ai singoli Comuni, rischierebbero infatti di mettere in ginocchio, in caso di condanna da parte della Corte a ripianare i debiti accumulati dall’Asa, i bilanci di tutti i Comuni delle montagne canavesane esponendo inoltre, tutti coloro che approvando tale riparto non hanno previsto a bilancio adeguate coperture, alla richiesta di risarcimento del danno erariale. Il vicepresidente della giunta regionale Fabio Carosso, si è dichiarato disponibile, a nome dell’esecutivo presieduto da Alberto Cirio, a individuare soluzioni che possano garantire le Amministrazioni coinvolte, evidenziando la vicinanza della stessa ai Comuni montani ed in particolare a quelli più piccoli.

“Non si può che apprezzare la disponibilità dimostrata sia nei tempi di convocazione dell’incontro che nella preparazione dimostrata dal vicepresidente sulle questioni poste dai nostri Comuni – afferma il consigliere Marco Puglisi – nonché sul più volte rimarcato atto di stima e vicinanza della nuova Maggioranza in Regione nei confronti delle Amministrazioni Montane”.

Dal canto suo l’Assessore Regionale agli Enti Locali Fabio Carosso rimarca come “la Regione si è subito adoperata per incontrare i Sindaci delle Valli perchè per la Nuova Giunta i Piccoli Comuni e la Montagna sono di fondamentale importanza: c’è grande attesa per la sentenza che speriamo si possa risolvere al meglio per il bene di tutti gli oltre cinquanta Comuni coinvolti, affinchè soprattutto non ci siano ulteriori strascichi per i nostri cittadini”. “La chiave dei nostri successi futuri sarà proprio di poter seguire il territorio con ‘Un’Altra Velocità’, beneficiando anche della gran quantità di Consiglieri che i cittadini ci hanno permesso di eleggere in tutte le Province della nostra Regione – conclude il consigliere comunale Andrea Cane -. Già per i mesi futuri è mia ferma intenzione di creare una rete virtuosa di comunicazione e collaborazione con tutti i sindaci, assessori e consiglieri comunali che vorranno interagire con il nostro progetto di buongoverno degli enti locali”.

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy