Costretta a pagare il “pizzo dell’amore”. Prostituta denuncia le due “colleghe” che la minacciavano

Nichelino

/

09/03/2019

CONDIVIDI

"Se vuoi lavorare paga o ti ammazziamo": la donna ha sporto denuncia

Il 4 marzo scorso, una ragazza romena di 21 anni, prostituta, ha denunciato ai carabinieri di Nichelino di essere vittima di un tentativo di estorsione da parte di una donna che le aveva chiesto il pizzo per poter svolgere l’attività di prostituta nella zona di Stupinigi. Nell’occasione, la donna era stata minacciata con un coltello.

La ragazza romena ha precisato di aver già avuto richieste simili dal mese di gennaio 2019 e di averle sempre respinte.

L’immediato intervento dei carabinieri sul luogo di lavoro della donna ha permesso di arrestare due prostitute albanesi, di 24 e 25 anni, abitanti a Torino, fermate subito dopo aver minacciato di morte la vittima perché non aveva ancora pagato “la prima rata assicurativa” per poter lavorare.

Leggi anche

20/10/2019

Leinì: la 23enne Denise è morta in un tragico incidente stradale. Il ricordo disperato del padre e degli amici

Denise Puglia, 23 anni, residente ad Alice Superiore in Val di Chy e Angelo Raffaele Torchia, […]

leggi tutto...

20/10/2019

Vische-Mazzè: banda di ladri fa saltare in aria due bancomat. I carabinieri sulle tracce dei malviventi

Intorno alle 1,30 circa della notte di domenica 20 ottobre,  a Vische e nella vicina Tonengo […]

leggi tutto...

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy