Colleretto Giacosa: uomo di 39 anni aggredisce, insulta i carabinieri e finisce in manette

Colleretto Giacosa

/

27/06/2017

CONDIVIDI

Il Gip ha convalidato l'arresto e ha disposto che l'aggressore si presenti due volte la settimana in caserma

Sono stati i forti rumori provenienti dall’alloggio contiguo ad allarmare i condomini di una palazzina che si trova a Colleretto Giacosa: in seguito alla chiamata effettuata al 112 sul luogo sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea. E’ accaduto nella mattinata di domenica 25 giugno; i militari hanno più volte suonato il campanello dell’appartamento ma, nonostante fossero stati percepiti rumori provenienti dall’interno, nessuno ha risposto.

Sono stati i vigili del fuoco di Ivrea, chiamati dai carabinieri(che nel frattempo avevano scorso una figura umana riversa sul terrazzino dell’appartamento, a consentire l’ingresso agli uomini dell’Arma e ai sanitari del 118. Ma non si trattava di un malore come si era pensato in un primo tempo: quando ha visto i carabinieri F.V. 39 anni, li ha insultati e aggrediti in un evidente stato di alterazione. L’uomo è stato condotto in caserma e arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e rinchiuso in una delle camere di sicurezza della caserma.

Nella mattinata di ieri, lunedì 26 giugno, si è tenta l’udienza di convalida dell’arresti e il Gip ha disposto per F.V. l’obbligo di presentazione due volte la settimana davanti agli uomini della polizia giudiziaria.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

15/12/2018

Rivarolo, autovelox nascosto in frazione Mastri ma solo per studiare gli automobilisti

La prevenzione passa attraverso la compresione del livello di civiltà e di ripsetto della legge dimostrata […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2018

Centinaia di pacchi dono confezionati dai soci del Rotary Cuorgnè e Canavese in nome della solidarietà

Anche quest’anno i soci del Rotary Club di Cuorgnè e Canavese e del Rotaract hanno dato […]

leggi tutto...

Chivasso

/

15/12/2018

Chivasso, mamma contro le maestre della materna: “Preferivo mio figlio pisciato che vestito di rosa”

Una baraonda. E tutto perche le maestre hanno fatto indossare a causa dell’esarimento dei pannolini a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy