Coldiretti: Rivara ospita l’annuale “Festa provinciale del Ringraziamento”

Rivara

/

20/11/2018

CONDIVIDI

Al termine della funzione è prevista la benedizione degli agricoltori, delle loro famiglie e delle trattrici. La Santa Messa sarà celebrata da don Riccardo Florio, consigliere ecclesiastico provinciale

Sarà il comune di Rivara ad ospitare, domenica 25 novembre, la “Giornata provinciale del Ringraziamento” promossa e organizzata dalla Coldiretti di Torino. Un ritrovo che nasce, in occasione della ricorrenza di San Martino, per volontà degli agricoltori che desiderano ringraziare per i raccolti dell’annata agricola appena terminata.

Il ritrovo a Rivara è previsto per le ore 10,30 in piazza Statuto, cui seguirà, alle 11, la Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, celebrata da don Riccardo Florio, consigliere ecclesiastico provinciale. Al termine della funzione è prevista la benedizione degli agricoltori, delle loro famiglie e delle trattrici. A seguire il saluto del presidente di Coldiretti Torino Fabrizio Galliati e degli amministratori locali.

La “Giornata provinciale del Ringraziamento” proseguirà con il pranzo sociale, al Palazzetto dello Sport, in via Giordano Bruno 2. “La diversità è al centro del messaggio dei vescovi della Cei per la 68esima Giornata nazionale del Ringraziamento che ha come titolo ‘…secondo la propria specie… (Genesi 1,12) Per la diversità contro la disuguaglianza’ – spiega Fabrizio Galliati, presidente di Coldiretti Torino -. Per i vescovi ‘I processi di omologazione globale dei mercati agroalimentari hanno mortificato quel contributo delle diversità culturali che, se ben indirizzato e nel rispetto dei diversi patrimoni, avrebbe contribuito a determinare una inclusione partecipata, sussidiaria e solidale dei popoli nell’unica famiglia umana’”.
La Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, nel messaggio di quest’anno indica la necessità di “un’agricoltura contro la diseguaglianza”.

Conclude il presidente Fabrizio Galliati: “I vescovi denunciano “il modello di industrializzazione, imposto dal pensiero neoliberista e mercantilista, evidente nel sistema economico-finanziario globale attuale”.

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy