Ciriè: studente finse di essere morto per vendere magliette sul web. La scuola deciderà se punirlo

Ciriè

/

02/03/2019

CONDIVIDI

Il Consiglio d'Istituto alle prese con una questione delicata, L'episodio è stato commesso al di fuori delle mura scolastiche

Sarà un Consiglio d’istituto straordinario a stabilire se lo studente ciriacese che aveva postato la notizia della sua morte su Facebook salvo poi affermare che si trattava di uno scherzo finalizzato alla vendita online delle magliette che produceva, sarà passibile o meno di una sanzione disciplinare.

Il caso è delicato e controverso perchè l’accaduto ha avuto luogo al di fuori dell’istituto scolastico che il ragazzo frequenta e che quindi non ha compromesso in buon nome della scuola. A conti fatti la macabra fake news ha sostanzialmente danneggiato il minorenne e la famiglia che ha dovuto fare i conti un uno spavento inutile.

D’altro canto la scuola ha già fatto il suo dovere rimproverando pesantemente l’adolescente per fargli comprendere la gravità della sciocchezza commessa. Il Consiglio d’Istituto si esprimerà comunque a brave nei prossimi giorni.

L’episodio ripropone il sempre attualissimo tema dell’uso improprio dei social network e la mancanza di cultura sull’utilità e sull’impatto psicologico che gli strumenti di comunicazione di massa posseggono.

Leggi anche

26/01/2020

Ivrea, esclusi dallo Stato Maggiore del Carnevale. Undici aspiranti ufficiali si rivolgono al Tar

L’odierna edizione dello Storico Carnevale di Ivrea approda al Tribunale Amministrativo Regionale che dovrà esprimersi sulla […]

leggi tutto...

26/01/2020

Settimo Torinese: siglato l’accordo sindacale alla Olisistem Start. Salvi i 300 lavoratori

Rilancio sul mercato, con il mantenimento dei livelli occupazionali e l’allineamento alla contrattazione nazionale. Sono questi […]

leggi tutto...

26/01/2020

Caselle: l’aeroporto arretra di 4 anni e torna sotto la soglia dei 4 milioni di passeggeri annui

Il trasporto aereo in Italia e nel mondo continua a crescere, mentre l’aeroporto di Torino viaggia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy