Ciriè: il neonato piange e il padre lo colpisce sul viso con un sacchetto di pane. 27enne a processo

16/03/2018

CONDIVIDI

L'uomo è accusato di lesioni e maltrattamenti in famiglia. La sentenza il 30 marzo. La pubblica accusa ha chiesto una condanna a due anni e quattro mesi di reclusione

Il neonato piangeva ma il padre era così nervoso che non ha avuto alcuna remora nel colpirlo al volto: è un’altra vicenda di maltrattamenti in famiglia che approda nelle aule del tribunale di Ivrea. Il pubblico ministero ha chiesto per l’uomo una condanna a due anni e quattro mesi di reclusione. E’ accaduto nel 2916 a Ciriè. Il giovane, esasperato dal pianto del proprio figlio, in un’occasione gli avrebbe tirato un sacchetto del pane in pieno visto per indulro a tacere.

L’atto violento ha costretto la madre del bimbo a trasportarlo al pronto soccorso dell’ospedale. Alla sbarra è comparso un uomo di 27 anni, impiegato in un’azienda del Ciriacese: è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Il processo penale ha evidenziato come la coppia di giovani stesse attraversando un periodo di conflittualità che neanche la nascita del bimbo ha fatto scomparire.

La donna ha raccontato che spesso il compagno tornava a casa la sera in preda ad un nervosismo incontrollabile che creava una tensione che sfociava inevitabilmente in continui litigi: in un caso il giovane ha puntato un coltello alla gola della ragazza.

Ma quando l’uomo ha scagliato il sacchetto del pane sul volto del neonato, la donna si è recata, uscita dal pronto soccorso con il bambino, nella caserma dei carabinieri per sporgere denuncia. Un gesto che avrebbe sancito una salutare separazione. La sentenza del giudice è prevista per il prossimo venerdì 30 marzo.

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy