Ciriè: prometteva vacanze da sogno in alloggi in Riviera o in montagna. Condannato per truffa

Ciriè

/

25/04/2019

CONDIVIDI

Pubblicava su Intenet annunci in cui offriva appartamenti già affittati o addirittura inesistenti per le vacanze. All'uomo di 46 anni inflitta una pena di 1 anno e 8 mesi

Proponeva agli internauti alloggi dove trascorrere vacanze fiabesche nella Riviera Ligure o nella cornice di meravigliosi paesaggi montani: peccato che quegli appartamenti tanti reclamizzati sul web non esistessero o non fossero disponibili. Per questa ragione un uomo di 46 anni, residente a Ciriè, è stato condonnato dal giudice monocratico del tribunale di Ivrea a un anno e otto mesi ri reclusione con l’accusa di truffa.

Stando alle indagini condotti dalla procura eporediese l’uomo avrebbe incassato denaro versato come caparra da clienti che avevano prenotato in buona fede. In sostanza l’imputato pubblicava in rete annunci da alloggi da affittare con tanto di descrizione e realistiche fotografie per trascorrere le vacanze, si faceva versare un acconto su una carta poste pay ricaricabile e poi spariva dalla circolazione.

Quando i clienti si rendevano contro che gli appartamenti erano già affittati o non esistevano affatto, chiamavano il truffatore che si scusava, prometteva di risolvere il problema e spariva di nuovo nel nulla.

Sedici delle vittime del raggiro hanno presentato denuncia in procura a Ivrea. Cinque casi (protaginisti altrettatnti residenti a Ciriè) sono finite nell’aula del tribunale mentre le altre 11 denunce sono state ritirate nel corso del processo penale.

I legali del presunto truffatore hanno già preannunciato che interporrannno ricorso in Appello non appena depositate le motivazioni della sentenza.

Leggi anche

10/12/2019

Inaugurata nell’Istituto Italiano di Cracovia la mostra “Memoria Storia e Culturale del Canavese”

Venerdì 6 dicembre 2019 nelle sale espositive dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia è stata inaugurata […]

leggi tutto...

10/12/2019

Rivarolo: Chiara Leone, della scuola di frazione Argentera, è la sindaca del Consiglio dei ragazzi

È una giovanissima alunna della scuola primaria della frazione Argentera la sindaca del nuovo Consiglio comunale […]

leggi tutto...

10/12/2019

Volpiano: Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e negano la cassa integrazione

Doccia fredda per i lavoratori Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e niente cassa integrazione. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy