Ciriè, pensionato di 61 anni muore nei boschi di Lemie in Val di Lanzo

Ciriè

/

03/09/2015

CONDIVIDI

L'uomo si era recato in Val di Lanzo alla ricerca di funghi. Ancora oscure le cause del decesso

Morto per essersi recato, in compagnia di due amici, a cercare funghi. Un tragico destino quello di Michelangelo Rocchietto, 61 anni, pensionato, residente a Ciriè.

L’uomo si era allontanato mercoledì scorso da Ciriè. “Andiamo a cercare funghi, di quelli buoni” aveva detto ai famigliari di prima di allontanarsi. Da allora a casa non è più tornato. A ritrovare il cadavere questa mattina, intorno alle 8,30, sono stati i volontari del Soccorso alpino di Usseglio nella frazione abbandonata di Foiere, tra i boschi del centro abitato di Lemie.

Michelangelo Rocchietto, conosceva bene quei posti perchè ci si recava abitualmente in cerca di funghi. Le ipotesi sono due: o è stato colto da un malore oppure è svivolato accidentalmante ed precipitato in scarpata profonda una quindicina di metri.

Sarà l’autopsia a chiarire le ragioni di una morte così improvvisa e inaspettata.

Dov'è successo?

Leggi anche

27/01/2020

Assolto 47enne denunciato per evasione. Quando i carabinieri lo hanno cercato a casa dormiva

L’uomo si trovava agli arresti domiciliari per scontare una pena di sei mesi per ricettazione. Alle […]

leggi tutto...

27/01/2020

Agliè: Jlenia e Cristian sono i nuovi Conti di San Martino. Il Carnevale entra, adesso, nel vivo

Sono Jlenia Garofalo, 40 anni libera professionista e Cristian Trabucco di 30, imprenditore agricolo e autotrasportatore, […]

leggi tutto...

27/01/2020

Ozegna: violento scontro tra auto sulla “provinciale” 222. Feriti i conducenti delle vetture coinvolte

Due feriti e due auto semidistrutte: è il bilancio di un drammatico incidente stradale che ha […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy