Ciriè: oltre mille firme per intitolare il campo sportivo a Morris Divorziati, morto investito a Torino

Ciriè

/

29/02/2016

CONDIVIDI

L'intento è anche quello di trasmettere ai giovani l'onestà e la visione positiva del mondo che ha caratterizzato la breve esistenza del giovane

Oltre un migliaio di firme. Le hanno raccolte in breve tempo gli amici del ciriacese Morris Divorziati, il giovane di 28 anni che la sera del 24 ottobre 2015, fu mortalmente investito da un taxi mentre stava passeggiando con un amico sul marciapiedi di via XX Settembre a Torino, all’incrocio con via dell’Arcivescovado. L’obiettivo è quello di dare il suo nome all’impianto sportivo cittadino che, al momento, non ha ancora un nome. La tragica morte di Morris, un giovane solare e dal grande cuore, ha sconvolto la comunità ciriacese, in particolar modo quella più giovane. I genitori e la sorella di Morris sono rappresentati dal legale Luigi Chiappero, ex sindaco di Ciriè. Per organizzare la raccolta delle firme, finalizzata a richiedere all’Amministrazione comunale l’intitolazione del campo sportivo al giovane, gli amici hanno dato vita al comitato denominato “Morris sempre con noi”.

L’intento non è soltanto quello di ricordare l’amico scomparso ma è soprattutto quello di trasmettere, attraverso il suo nome, ai numerosi ragazzi che frequentato la struttura sportiva periferica di via Biaune, i valori dell’onestà e della visione positiva della vita che per Morris erano di fondamentale importanza. Intanto il comune di Torino è corso ai ripari dopo quel tragico e incredibile incidente: entro la fine della settimana, proprio all’incrocio dove il giovane ciriacese ha perso la vita, sarà installato un dosso anti-velocità, per evitare che si possano ripetere eventi tragici per la cattiva e pericolosa abitudine di percorrere le strade del centro del capoluogo a velocità eccessiva. Morris, prima di approdare alle Giovanili del Torino aveva iniziato a muovere i primi passi da calciatore proprio nel campo sportivo ciriacese per poi passare al Borgaro Calcio e al Real Park. A breve la petizione sarà consegnata nelle mani del sindaco di Ciriè.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy